Palermo calcio, Pergolizzi: “Qui per onorare la maglia e fare il bene di città e tifosi

0
15

“Siamo qui per onorare questa maglia e per fare il bene di città, tifosi e di Palermo”. Lo ha detto il nuovo allenatore del Palermo Rosario Pergolizzi, nel corso della conferenza stampa di presentazione, che guiderà i rosanero nel prossimo campionato di serie D. “Sono molto riservato e sono più diretto in campo, sono onorato di essere qui perché significa che Palermo ha tanto da dare. Vogliamo dare il massimo e ringraziamo tutta la città”.

“Troveremo tanti siciliani che giocheranno in squadre che affronterà il Palermo e quindi daranno tutto. Serviranno corsa, carattere e cattiveria agonistica”, ha detto il nuovo allenatore del Palermo Rosario Pergolizzi. “Va bene tutto, ma noi dovremo rispettare l’avversario convinti che sarà difficilissimo e che non dobbiamo arrivare secondi. Vogliamo dare delle soddisfazioni ai nostri tifosi, siamo partiti in ritardo ma avremo tempo per recuperare. Perché Palermo? Un onore far parte di questa famiglia, poi quando ci siano persone tanto professionali come Sagramola, Rinaudo e Argento non puoi tirarti indietro. Dobbiamo ragionare tutti alla stessa maniera per arrivare lontano, un gruppo di persone serie che daranno tutto per città e tifosi”.

“L’obiettivo è quello di vincere questo campionato e ritornare subito tra i professionisti”, ha sottolineato Rosario Pergolizzi. “Modulo? Probabilmente faremo un 4-3-1-2 perché in una categoria del genere devi sfruttare gli attaccanti. Santana e Caracciolo? Chi si propone deve sapere che non ci sono sconti, deve avere tanta voglia di fare. E’ normale che sono due calciatori che farebbero al nostro caso. Dobbiamo ragionare da professionisti, chiunque arriverà dovrà essere da esempio. Mazzotta e Accardi? Io alleno giocatori, noi stiamo vagliando ogni cosa ma ci sono situazioni che non mi competono”. Non dobbiamo cercare di prendere per forza il palermitano, ma quello che fa bene al Palermo. La proprietà? Mirri mi ha detto “amu a vinciri” e basta (ride ndr)”

“La trattativa per Ricciardo è molto avanti, ma le cose bisogna prima farle e poi dirle per evitare confusione”. Lo ha detto il nuovo direttore sportivo del Palermo Renzo Castagnini. “Inutile dire chi verrà e chi non verrà perché magari poi salta tutto, per serietà professionale agisco sempre così. Prima la firma. Ho subito chiesto a Pergolizzi il sistema di gioco per capire come agire sul mercato, ci confrontiamo giornalmente con l’allenatore – le parole del ds rosanero -. Ritiro il 12? Stiamo lavorando per avere una squadra più o meno completa per quel giorno, ci proveremo con tutti noi stessi. Palermo è una città attrattiva, però un fatto è parlare un altro è concretizzare la cosa accettando condizioni e categoria. Starò qui 24 ore su 24. Sono qui da tre giorni, più di lavorare tutto il giorno non posso fare. Credo che sto rispettando la mia iniziale tabella di marcia. Qui non deve venire gente per svernare, ma gente che deve sputare sangue fino alla fine del campionato come faremo noi. Se dovessimo fare tutti così, sicuramente vinceremo e ci toglieremo delle soddisfazioni”.

I primi giocatori verranno annunciati nei prossimi giorni, in vista del ritiro del 12 agosto a Petralia Sottana, dove il gruppo si allenerà fino al 23 agosto. (Italpress)