Palermo – Carpi 2-2. I rosa si salvano all’88’ con Djurdjevic

0
9

Il Palermo perde la possibilità di concludere la terza giornata a punteggio pieno pareggiando col Carpi allo stadio Barbera con il punteggio di 2-2. Partono bene i rosanero che passano subito in vantaggio con Hiljemark al 6’, poi il pari ed il sorpasso degli ospiti prima con un’autorete di Vitiello e poi con un gol dell’esordiente Borriello. A mettere le cose a posto per i rosa Djurdjevic all’88’. Male interpretata la gara da Iachini che si fa sorprendere soprattutto da Matos che prima a destra, nei primi 45’, poi a sinistra, nella ripresa, mette in grave difficoltà la formazione di casa.

 

È il giorno dell’esordio di Alberto Gilardino. Iachini decide di mandare in campo l’ex giocatore della Fiorentina per la prima volta con la maglia del Palermo da titolare. In campo dal primo minuto anche lo svedese Hiljemark. A centrocampo al posto di Rigoni c’è Quaison che renderà più offensivo lo schieramento dei padroni di casa. Dall’altra parte resta in panchina Borriello, in campo c’è Mbakogu protagonista della promozione della squadra emiliana dalla cadetteria alla massima serie.

 

Pronti via, passano 6’ ed il Palermo punge subito con il primo affondo di Quaison sulla sinistra, lo svedese mette in mezzo, Lollo devia ma serve involontariamente Hiljemark che mette agevolmente a segno il suo primo gol in maglia rosa: 1-0. Dopo 3’ dal vantaggio, bella azione manovrata, questa volta sulla linea centrale d’attacco, Vazquez prova a piazzarla ma manda alto. Al 15’ rischia tantissimo il Palermo in difesa: El Kaoutari si fa scappare con leggerezza Matos su una rimessa laterale, il giocatore del Carpi mette in mezzo per Fedele che manda alto da posizione eccellente.

 

Letizia da destra crossa per Gabriel Silva che arriva in acrobazia sulla sfera, deviata. Clamorosamente l’arbitro non concede l’angolo. Al 23’ Mbakogu brucia sullo scatto Gonzalez ed entra in area, il giocatore carpigiano prova a servire in mezzo Matos ma trova una fortunata deviazione di Vitiello che insacca alle spalle di Sorrentino: 1-1. Il Palermo continua a soffrire a sinistra la bravura di Matos, El Kaoutari al 40’ si fa ammonire per fermarlo al limite dell’area. Gavillucci non concede recupero e fischia la fine del primo tempo al 45’ esatto.

 

Rientrano in campo le stesse squadre che avevano abbandonato il campo a fine primo tempo. Al 50’ Quaison riceve una buona palla al limite ma il suo tiro di piatto è troppo centrale per impensierire l’ex Benussi che blocca. Il Palermo è sulle gambe, Letizia salta Jajalo e tira, palla fuori. Castori cambia Mbakogu per Borriello, Iachini risponde cambiando Gilardino con Djurdjevic. Il cambio ha subito effetti immediati per il Carpi che segna col nuovo entrato imbeccato alla perfezione da Matos, migliore in campo. L’ex attaccante della Roma incrocia facendo secco Sorrentino: 1-2.

 

I rosanero provano a regire, cross di Rispoli, Djurdjevic manca l’appuntamento con l’incornata vincente per pochi centimetri. Iachini cambia ancora: fuori Hiljemark dentro Traikovski al 76’; Castori risponde cambiando Letizia, acciaccato, con Wallace. Poi ancora fuori Bianco, al suo posto Lazzari. Finisce la girandola delle sostituzioni con l’ingresso di Maresca in campo al posto di Jajalo. Il Palermo agguanta il pari all’88’ con Djurdjevic, grazie ad una palla messa al centro da Lazaar, il serbo appoggia di testa e Benussi non fa una gran figura: 2-2. Gavillucci concede 4’ di recupero e fischia puntuale la fine della gara. Niente da fare per la squadra di Iachini che raggiunge in extremis il Carpi.

 

Tabellino

 

Palermo: 70 Sorrentino (cap.); 2 Vitiello, 12 Gonzalez, 34 El Kaoutari; 3 Rispoli, 10 Hiljemark (76’ 8 Traikovski), 28 Jajalo (83’ 25 Maresca), 21 Quaison, 7 Lazaar; 20 Vazquez; 11 Gilardino (62’ 99 Djurdjevic). A disposizione: 53 Alastra, 91 Colombi, 4 Andelkovic, 6 Goldaniga, 9 Cassini, 16 Brugman, 18 Chochev, 33 Daprelà. Allenatore: Giuseppe Iachini.

 

Carpi 22 Benussi; 5 Zaccardo (cap.), 18 Bubnjic, 6 Gagliolo; 3 Letizia (77’ 2 Wallace), 20 Lollo, 8 Bianco (82’ 10 Lazzari), 58 Fedele, 34 Gabriel Silva; 7 Matos, 99 Mbakogu (62’ Borriello). A disposizione: 1 Brkic, 27 Belec, 9 Wilczek, 11 Di Gaudio, 14 Gino, 15 Lasagna, 21 Romagnoli, 29 Martinho, 94 Iniguez. Allenatore: Fabrizio Castori.

 

Arbitro: Claudio Gavillucci (Latina). Assistenti: Alessandro Costanzo (Orvieto) – Maurizio De Troia (Termoli). Quarto ufficiale: Alfonso Marrazzo (Tivoli). Arbitri aggiuntivi: Carmine Russo (Nola) – Vincenzo Ripa (Nocera Inferiore).

 

Reti: 6’ Hiljemark, 23’ Vitiello (A), 63’ Borriello, 88’ Djurdjevic. Note: Ammoniti: Gagliolo (C), Bianco (C), El Kaoutari (P), Gonzalez (P), Vitiello (P), Silva (C). Angoli: 3-3. Recuperi: 0’ e 4’.