Palermo-Catania 1 a 1, grande prestazione dell’undici di Boscaglia

0
49
palermo-catania

Palermo-Catania finisce 1 a 1, i rosanero pareggiano una partita che li vedeva sfavoriti a causa delle assenze numerose e pesanti, ma che ha rischiato di vincere, con merito e punteggio largo.

Il derby di Sicilia si chiude quindi senza vincitori. Alla rete di Kanoute nel primo tempo risponde Pecorino nel finale di gara. Il Palermo deve rimandare l’appuntamento con la prima vittoria e il Catania torna a far punti dopo gli stop con Bari e Ternana. Questo derby sarà ricordato come il derby del Covid, in particolare per il Palermo, decimato dai casi positivi (sette nella giornata di oggi) e in lista con soli 11 giocatori più un portiere in panchina.

Derby anomalo anche per l’assenza dei tifosi sugli spalti, tuttavia un gruppo di ultras non ha fatto mancare la propria vicinanza alla squadra, accogliendola nel piazzale della Favorita  con tanto di cori, striscioni, fumogeni e gli immancabili sfottò ai cugini catanesi.

La partita è stata una vera battaglia, dura ma non scorretta, ruvida al punto giusto. I rosanero erano costretti a non effettuare cambi, non avendo tranne il portiere, nessuna riserva in panchina, i rossazzurri, al gran completo, erano decisi a fare il colpaccio.

Il Palermo prova a gestire la partita, anche sul piano delle energie e la sblocca al 15′ con Kanoute, lesto a ribadire in rete dopo che Martinez non riesce a trattenere il pallone sulla linea di porta un tiro di Saraniti. I rosanero potrebbero raddoppiare al 24′ ma Saraniti tutto solo in area di rigore spara alto. Il Catania si vede solo con qualche verticalizzazione, mentre la squadra di casa si difende bene e nel finale di tempo si procura un’altra occasione con Valente.

Nella ripresa il Palermo cala il ritmo, la stanchezza sulle gambe si fa sentire, il Catania invece si fa più aggressivo grazie anche ai cinque cambi effettuati. Etnei pericolosi al 13′ con un colpo di testa di Pecorino. Al 36′ arriva il pari proprio con Pecorino che vince il duello con Marconi e batte Pelagotti tra le proteste dei rosanero che reclamano un fallo di mani e una spinta. A pochi secondi dal termine bella girata in aerea rosanero di Piovanello, alta sulla traversa.

IL TABELLINO DI PALERMO-CATANIA

PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti 6,5; Almici 6,5, Palazzi 6.5, Marconi 6.5, Corrado 6; Odjer 6,5, Martin 7; Kanoute 6.5, Rauti 6, Valente 6; Saraniti 6,5. In panchina: Matranga. Allenatore: Boscaglia 6.5.

CATANIA (3-5-2): Martinez 5; Tonucci 6, Claiton 6 (24′ st Emmausso 6), Silvestri 6; Calapai 5.5, Rosaia 6 (24′ st Piovanello 6), Maldonado 6, Dall’Oglio 5.5 (15′ st Izco 6), Pinto 6 (15′ st Biondi 6); Reginaldo 6 (40′ st Welbeck sv), Pecorino 6.5. In panchina: Della Valle, Confente, Welbeck, Gatto, Vrikkis, Manneh, Zanchi, Panebianco. Allenatore: Raffaele 6.

ARBITRO: Zufferli DI Udine 6.

RETI: 15′ pt Kanoute, 36′ st Pecorino.

NOTE: Serata serena, terreno in buone condizioni. Espulsi: al 32′ st allontanato dalla panchina il responsabile dell’area tecnica del Catania Vincenzo Guerini. Ammoniti: Odjer, Pinto, Almici, Palazzi, Pelagotti, Pecorino, Rauti, Welbeck. Angoli: 3-3. Recupero. 0′; 4′.