Palermo: chiude supermercato Colle Verde, in mobilità 33 dipendenti

0
255

Dopo 24 anni e una storia di impegno sul fronte della qualità e delle politiche aziendali e occupazionali, il supermercato di via San Lorenzo Colli a Palermo chiude i battenti. La società, gestita dalla famiglia Colantoni, presente da più un secolo nel settore del commercio alimentare in Sicilia, ha inviato ai sindacati la lettera di avvio della procedura di mobilità per 33 dipendenti. “Una scelta sofferta ma necessaria – affermano dal CdA di Colle Verde Spa –, almeno in questo ambito e in questo momento storico. La società, infatti, proseguirà sul fronte dell’attività di ingrosso tradizionale e della distribuzione che, se da un lato consente di raggiungere risultati economici sostenibili, dall’altro permette alla nostra azienda di non disperdere tutta la forza lavoro, costituita da personale attento e con competenze”.

Dalla qualità dei prodotti alla cura dei clienti, il supermercato di via San Lorenzo Colli ha registrato nei primi anni di vita un esordio eccellente e un buon posizionamento sul mercato. Tuttavia dal 2005, spiegano dall’azienda, a causa dell’apertura di altre strutture commerciali e di ipermercati concorrenti nello stesso territorio, l’azienda ha registrato un significativo ridimensionamento del volume dei ricavi nelle vendite. Il 2014 è stato l’anno in cui si è paventata, per la prima volta, l’ipotesi di una chiusura. Ma l’azienda ha voluto proseguire puntando sul rilancio e investendo importanti energie e capitali, evitando ricadute occupazionali. Si è così avviata una completa ristrutturazione del supermercato, che inizialmente ha dato esiti positivi. Negli ultimi anni, tuttavia, i risultati sono tornati ad essere negativi.

“Gli azionisti della società – affermano dal CdA di Colle Verde Spa -, in considerazione della riduzione degli incassi del supermercato, hanno riaperto, nell’ultima parte del 2019, la discussione sul futuro della struttura e dell’organizzazione operativa. Il cambiamento del comportamento di acquisto dei consumatori che prediligono punti vendita di prossimità, nonché l’apertura di competitor nazionali con politiche di prezzo aggressive, hanno condotto la compagine sociale alla decisione di cessare definitivamente l’attività commerciale nella struttura di via San Lorenzo Colli, per concentrarsi sulla sola attività di ingrosso tradizionale e distribuzione, che consente ancora di poter lavorare con risultati sostenibili”.