Palermo, il cimitero dei Rotoli sempre più “terra di nessuno” tra danneggiamenti e furti

0
164

Non si placa l’emergenza cimiteriale a Palermo. Il cimitero monumentale di Santa Maria dei Rotoli a Vergine Maria è sempre più “terra di nessuno”. Dilaga il fenomeno dei danneggiamenti a sepolture così come quello dei furti, ormai all’ordine del giorno.

Ultimo episodio venerdì 20 aprile 2018, quando il direttore dei cimiteri comunali, Elio Cosimo De Roberto ha scoperto il trafugamento di un batteria da un furgone adibito al trasporto dei materiali. Il mezzo si trovava parcheggiato nella parte alta del camposanto e sull’episodio è stata pure presentata una denuncia ai carabinieri.

“Siamo sempre in piena emergenza – sottolinea De Roberto – il cimitero è oggetto quasi continuo di azioni criminose. I furti sono ormai all’ordine del giorno. L’amministrazione comunale dovrebbe porre un freno. Ci vorrebbe una videosorveglianza e soprattutto cercare di trovare dei rimedi sui troppi varchi che si trovano lungo il perimetro”.

Intanto a questa emergenza, dalla prossima settimana si aggiungerà anche quella del forno crematorio che dovrà essere chiuso per ragioni tecniche. In deposito si stanno smaltendo in queste ore le ultime operazioni di cremazione, ma altre salme rimarranno ancora “ferme al palo” perché non si sono più aree per il seppellimento.