Palermo: confermata in appello la condanna all’ex novizio che adescava minori

0
39

Confermata dalla Corte d’Appello la sentenza di condanna a tre anni e mezzo di reclusione per Giuseppe Francesco Palazzotto, ex novizio ed ex studente di teologia che contattava minorenni tramite internet per poi abusarne sessualmente o tentare approcci.

A far scoprire le losche trame di Palazzotto sono state, non solo le indagini della polizia postale che ha seguito le tracce informatiche lasciate nelle chat e nella memoria del computer dell’uomo, ma anche le testimonianze delle vittime che venivano scelte tra i ragazzi della parrocchia del Cuore eucaristico di Gesù. Palazzotto ha sempre negato ogni addebito, ammettendo di aver conosciuto i ragazzi, ma di non aver avuto con loro alcun rapporto sessuale.