Palermo, continua la preparazione in vista del Bologna

0
12

Il Palermo continua la marcia di avvicinamento alla sfida contro il Bologna a Gradisca d’Isonzo, a pochi passi dalla villa del presidente Maurizio Zamparini, il quale ha seguito la seduta odierna. Gli uomini di Iachini oggi hanno sostenuto una partita a tutto campo, hanno lavorato a parte per continuare il programma di riatletizzazione Francesco Bolzoni, Uros Djurdjevic, Giancarlo Gonzalez e Michel Morganella. Proprio il presidente raggiunto dai microfoni di Sky Sport 24 ha confermato la fiducia a mister Iachini “Oltre che essere il mio allenatore, Iachini è un amico – spiega Zamparini -. Era il mio capitano al Venezia, lo stimo come uomo e come allenatore, non c’è di meglio sul mercato, deve stare tranquillo perché sono convinto che la squadra si salverà e farà bene come ha fatto l’anno scorso proprio grazie al lavoro del tecnico. Ho parlato con Iachini, mi sono seduto al tavolo un po’ preoccupato dopo le 4 sconfitte, abbiamo esaminato le cose che non sono andate bene nelle ultime partite e dopo la nostra chiacchierata mi sono alzato con il morale alto, perché ho visto Iachini molto carico. Ha evidenziato le lacune di questa squadra e sono sicuro che risolverà presto tutti i problemi”. Il patron rosanero ha anche ribadito la sua volontà di abbandonare il calcio già l’anno prossimo “L’anno prossimo faccio 75 anni ed è ora di smettere di soffrire per il pallone, sto cercando e troverò chi mi sostituisca, continuerò ad andare a Palermo, ma avrò più tempo per dedicarmi a questo paradiso nel quale vivo”. Zamparini si definisce “più bravo che fortunato, anche se nel calcio non sono fortunato, lo sono nella vita, ho una bellissima famiglia e figli meravigliosi, ma quando gioco a carte non ho le carte migliori, la stessa cosa succede nel calcio, però sono contento di non essere molto fortunato nel gioco e di esserlo come uomo, visto che ho una splendida famiglia”.

Nella giornata di oggi sono stati designati anche gli arbitri per la sfida del Dall’Ara, sarà Fabbri a dirigere l’incontro in programma domenica alle 12:30 allo stadio Dall’Ara di Bologna. Il fischietto di Ravenna sarà coadiuvato dai guardialinee Tegoni e Stellone, dal quarto uomo Ranghetti e dagli addizionali Calvarese e Sacchi.