Palermo: controlli antiCovid, sequestrati 6 locali e chiusa sala scommesse

0
37

Gli agenti della polizia municipale di Palermo, nel corso di controlli anti Covid, hanno posto sotto sequestro sei locali delle vie del centro città, elevando sanzioni per 18.898 euro. Le sei attività, un market e un ristorante in via Torino, tre market rispettivamente uno in via Dante, uno in via Chiavettieri e uno in via Roma, ponevano in vendita, oltre le ore 18, bevande alcoliche ai numerosi clienti dediti alla consumazione sul posto, mentre, in uno in Piazza Marina, la somministrazione di bevande avveniva con servizio assistito all’interno del locale. I locali, posti sotto sequestro cautelare amministrativo, sono stati chiusi per 5 giorni, con apposizione di sigilli. I gestori sono stati multati per non essersi attenuti alle misure di contenimento previste dall’ordinanza sindacale e dai provvedimenti nazionali, per un totale di 800 euro ciascuno.

Inoltre, i gestori del market e del ristorante di via Torino sono stati sanzionati ulteriormente perché entrambi sprovvisti della prescritte autorizzazione Scia e registrazione sanitaria, con verbali rispettivamente di 8.098 euro e di 6.000 euro, e i locali sono stati posti sotto sequestro con chiusura dell’attività fino alla loro regolarizzazione.

I carabinieri insieme a personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno chiuso per cinque giorni una sala scommesse nel quartiere Villagrazia di Palermo. Nel corso degli accertamenti è stato riscontrato che nella sala giochi le scommesse venivano raccolte abusivamente. Il titolare è stato denunciato in stato di libertà e sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare di 50.000 euro. Le apparecchiature sono state sequestrate. I militari, inoltre, hanno elevato una multa di 400 euro ciascuno nei confronti del titolare e di due clienti che si trovavano all’interno della struttura per il mancato rispetto della vigente normativa anti Covid-19.