Palermo: coppia gay aggredita, la Polizia identifica e denuncia tre giovani

0
22

La polizia ha individuato e denunciato per lesioni personali aggravate tre giovani presunti responsabili dell’aggressione omofoba a una coppia di ragazzi torinesi in visita turistica a Palermo lo scorso 29 maggio. La Squadra Mobile ha eseguito tre perquisizioni delegate dalla procura e da quella per i minori nei confronti di un maggiorenne e di due minorenni, incensurati, che dopo l’ analisi delle immagini tratte dagli impianti di videosorveglianza e sulla base di accertamenti effettuati sui social network Facebook, Tiktok ed Instagram, sono stati individuati come autori dell’aggressione in pieno centro cittadino.

L’ipotesi della Polizia poliziotti è stata confermata dall’esito delle perquisizioni che ha consentito di rinvenire e sequestrare alcuni indumenti verosimilmente indossati il giorno dell’aggressione e che sono stati immortalati da sistemi di video sorveglianza presenti in zona. I tre sono stati denunciati per lesioni personali aggravate.

In particolare, sol perché uno dei turisti stava percorrendo via Maqueda, camminando mano nella mano e scambiando effusioni con il compagno, entrambi erano stati bersaglio di gravissime offese, con epiteti in dialetto locale, ingiuriosi e derisori, espressione di forte risentimento di natura omofoba da parte di tre aggressori.

La ferma reazione di una delle due vittime aveva fatto reagire gli aggressori che l’avevano picchiato e gli avevano lanciato una bottiglia di vetro senza colpirlo.Inoltre, gli aggressori, dopo averlo raggiunto e minacciato, lo avevano colpito ripetutamente con calci e pugni in viso, per poi allontanarsi e percorrere a ritroso la stessa via. La vittima aveva riportato la frattura delle ossa nasali, un trauma cranico ed un ematoma all’occhio destro, lesioni giudicate guaribili in 25 giorni.