Palermo – Empoli 0-1. Saponara decide il match, Iachini adesso rischia l’esonero

0
13

Iachini adesso rischia, il Palermo perde in casa contro l’Empoli un match di vitale importanza. Rosanero sconfitti a causa di una bella rete di Saponara su punizione. Come a Napoli i rosanero non hanno mai attaccato con idee e schemi. Squadra slegata e demotivata fin dal primo tempo, la reazione dopo la rete dei toscani non è sufficiente a riacciuffare il match. Adesso è attesa la decisione di Zamparini sul tecnico marchigiano.

 

Dopo la sconfitta ad ali basse contro il Napoli e le polemiche innescate dal presidente Zamparini i rosanero provano a ritrovare la concentrazione in casa contro l’Empoli. Per l’occasione a centrocampo fa il suo esordio dal primo minuto Gaston Brugman che prende il posto di Maresca al centro del campo, per il resto la formazione è la stessa del San Paolo. Gli ospiti, allenati da Giampaolo invece, schierano in avanti Pucciarelli e Livaja lasciando in panchina l’ex Maccarone.

 

Al 6’ Pucciarelli scambia con Paredes che va alla conclusione non riuscendo ad imprimere la giusta forza al pallone, Sorrentino blocca a terra senza problemi. Al 9’ Livaja ha la chance buona sul lato sinistro d’attacco ma conclude svogliatamente mandando fuori. All’11’ l’ex giocatore dell’Inter è nuovamente protagonista, questa volta Livaja salta Struna e calcia sul primo palo costringendo Sorrentino al primo intervento complicato del match: palla in angolo. Al 15’ brutto fallo di Costa su Gilardino, Di Bello non ritiene opportuno ammonire il giocatore empolese.

 

Al 21’ primo squillo del Palermo con Hiljemark che da sinistra serve Vazquez che ha tutto il tempo di aggiustarsi la palla e calciare, Skorupski è bravo a deviare. Risponde immediatamente l’Empoli con Saponara che trova Sorrentino che respinge coi piedi. Al 20’ entrano al Barbera i supporters della Curva Nord Inferiore, probabilmente in sciopero per metà del primo tempo, finalmente si risente lo stadio sostenere la squadra. Brugman stende un avversario al 27’: primo giallo della gara. Al 32’ dopo una bella azione condotta da Vazquez Gilardino viene fermato, la palla vagante viene raccolta da Rigoni che chiude troppo l’angolo di tiro e manda fuori.

 

Incredibile al 33’: Gilardino è solo di fronte a Skorupski ma tenta un dribbling superfluo favorendo l’intervento di Mario Rui. L’Empoli risponde con uno schema su punizione che un minuto dopo porta Pucciarelli a tu per tu con Sorrentino che, come al solito, alza il muro e manda in angolo. 37’: bella triangolazione per gli attaccanti dell’Empoli che vanno al tiro ancora con Pucciarelli, il numero 20 prova la conclusione a giro mandando fuori di poco. Il primo tempo termina sullo 0-0: poche idee per la squadra di Iachini, bene l’Empoli che più volte ha rischiato di andare in vantaggio.

 

Ricomincia bene il Palermo con una bella azione finalizzata da Gilardino, servito da Hiljemark, che spizzica la traversa con una bella conclusione dal limite dell’area. Andelkovic viene ammonito dopo un fallo “provvidenziale” su Saponara lanciato a rete. Al tiro va Saponara che calcia rasoterra con la barriera in salto sorprendendo Sorrentino, bellissimo gol del numero 5 empolese: 0-1. Al 56’ Iachini manda in panchina Struna, dentro Quaison per provare a rimontare. Il Palermo non dà segnali di vita, Iachini ci prova inserendo Trajkovski al posto di Hiljemark al 67’.

 

Al 71’ Trajkovski serve Vazquez che, defilatissimo, prova la conclusione anziché mettere in mezzo dove ci sono Gilardino e Rigoni, palla fuori di poco. Per l’Empoli va in campo Buchel al posto di Paredes al 72’. Tre minuti dopo Quaison effettua un traversone in area per Rigoni che fa torre per Trajkovski, Skorupski si salva sul tentativo del macedone, flebile reazione del Palermo. Gonzalez non ce la fa, al suo posto in campo Goldaniga. All’81’ Di Bello butta fuori dal campo Iachini troppo nervoso a bordocampo. Un minuto dopo l’Empoli manda in campo Krunic al posto di Livaja.

 

Incredibile doppia occasione per il Palermo che con Quaison va al suggerimento in area, prima Rigoni trova Skorupski poi, sulla ribattuta, ancora il portiere azzurro si salva di piede su Trajkovski. 89’: dentro l’ex Maccarone fuori l’autore del gol Saponara. Al 90’ ci tenta ancora Rigoni da posizione favorevole, palla fuori. Di Bello concede 5’ di recupero. All’ultimo minuto Vazquez tenta il cross disperato in area per Gilardino, il centravanti rosanero in elevazione manda fuori. Non c’è più tempo il direttore di gara fischia la fine del match, rosanero sconfitti. Iachini adesso rischia.

 

Tabellino

 

PALERMO: 70 Sorrentino (cap.); 23 Struna (56’ 21 Quaison), 12 Gonzalez (78’ 6 Goldaniga), 4 Andelkovic; 3 Rispoli, 27 Rigoni, 16 Brugman, 10 Hiljemark (67’ 8 Trajkovski), 7 Lazaar; 20 Vazquez, 11 Gilardino. A disposizione: 91 Colombi, 2 Vitiello, 9 Cassini, 18 Chochev, 25 Maresca, 28 Jajalo, 33 Daprelà, 34 El Kaoutari, 54 La Gumina. Allenatore: Giuseppe Iachini.

 

EMPOLI: 28 Skorupski; 3 Zambelli, 26 Tonelli (cap.), 15 Costa, 21 Mario Rui; 17 Zielinski, 13 Maiello, 32 Paredes (72’ 77 Buchel); 5 Saponara (89’ 7 Maccarone); 20 Pucciarelli, 39 Livaja (82’ 33 Krunic). A disposizione: 1 Pugliesi, 23 Pelagotti, 2 Laurini, 6 Bittante, 12 Ronaldo, 19 Barba, 22 Piu, 31 Camporese, 33 Krunic. Allenatore: Marco Giampaolo.

 

ARBITRO: Marco Di Bello (Brindisi). Assistenti: Andrea Marzaloni (Rimini) – Alessandro Lo Cicero (Brescia). Quarto ufficiale: Valerio Pegorin (Latina). Arbitri aggiuntivi: Paolo Tagliavento (Terni) – Daniele Chiffi (Padova).

 

Reti: 53’ Saponara. Note: Ammoniti: Brugman (P), Lazaar (P), Saponara (E), Struna (P), Andelkovic (P), Rispoli (P), Quaison (P), Mario Rui (E), Maiello (E). Angoli: 6-4. Recuperi: 0’ e 5’.