Palermo-Frosinone 2-1, rosanero ad un passo dalla promozione

0
49
palermo-frosinone

Palermo-Frosinone 2-1, i rosanero superano i ciociari nel match di andata della finale playoff che vale la promozione in serie A. Un successo più che meritato per la squadra di casa che nonostante l’iniziale svantaggio per via del gol da cineteca di Ciano ha attaccato costantemente alla ricerca del gol in spazi tutt’altro che facili da trovare.

Il pari arriva sul finire della prima frazione grazie a La Gumina e nella ripresa, a pochi minuti dal termine, il 2-1 con l’autogol di Terranova. Stellone schiera il 4-3-1-2 con il ritorno di Struna in difesa, Dawidowicz in mezzo al campo e Nestorovski in avanti a far coppia con La Gumina. Longo risponde con il 3-5-2 con Dionisi e Ciano coppia d’attacco; Chibsah parte dalla panchina.

Atmosfera da finale sugli spalti e nel pre-gara l’inno nazionale eseguito dai bambini del coro del Teatro Massimo e cantato da tutto lo stadio. Passano 5 minuti e il Frosinone passa al primo tentativo con un gran gol di Ciano; l’attaccante, favorito da una incertezza di Rajkovic, con un sinistro imparabile da fuori fulmina Pomini. Subito il gol a freddo il Palermo prova a reagire e al 7′ sono veementi le proteste per un intervento in area di Terranova ai danni di Nestorovski; per Chiffi è tutto regolare.

Al 16′ ottima intuizione di Nestorovski che imbecca di prima intenzione La Gumina in area, anticipato per un soffio da Vigorito. Al 23′ angolo di Coronado e stacco di testa di Nestorovski che non trova la porta. Al 30′ ancora Palermo: altro angolo di Coronado e colpo di testa di Dawidowicz con il pallone che sfiora il secondo palo. Al 45′ i rosanero pareggiano: Coronado appoggia al limite dell’area per La Gumina che fa partire un destro con la punta a fil di palo che non lascia scampo a Vigorito. Il primo tempo si chiude qui.

Nella ripresa stesso copione con i rosanero costantemente in avanti e il Frosinone che si preoccupa di lasciar trascorrere il tempo. Al 16′ Aleesami da sinistra per La Gumina che controlla col destro e conclude di sinistro mandando di poco alto. Al 18′ Longo sostituisce per infortunio Paganini con Frara. Al 23′ Stellone inserisce Trajkovski per Rispoli e al 31′ Szyminski rileva Struna. Al 33′ Longo inserisce Citro per Ciano.

Al 36′ Palermo in vantaggio: Coronado batte un angolo da destra, La Gumina sfiora ma il tocco sfortunato decisivo è di Terranova che infila la propria porta. Al 40′ ultimo cambio Frosinone con Maiello per Sammarco. Al 45′ meritata standing ovation per il palermitano Nino la Gumina che lascia il posto a Rolando. Palermo-Frosinone finisce qui, sabato la gara di ritorno per la promozione che non ammetterà repliche. (In collaborazione con Italpress)

PALERMO (4-3-1-2): Pomini 6; Rispoli 6 (23′ st Trajkovski 6), Struna 6 (31′ st Szyminski 6), Rajkovic 6, Aleesami 6; Dawidowicz 6.5, Jajalo 6, Murawski 6; Coronado 6; Nestorovski 6.5, La Gumina 7 (45′ st Rolando sv). In panchina: Maniero, Posavec, Accardi, Trajkovski, Moreo, Gnahorè, Balogh, Fiordilino, Fiore, Ingegneri. Allenatore: Stellone 6.5.

FROSINONE (3-5-2): Vigorito 6; M. Ciofani 6.5, Terranova 5, Kranjc 6; Paganini 6 (18′ st Frara 6), Konè 5.5, Gori 5.5, Sammarco 6 (39′ st Maiello sv), Crivello 5.5; Ciano 6.5 (33′ st Citro sv), Dionisi 5.5. In panchina: Bardi, Russo, Besea, Soddimo, Beghetto, Volpe, Matarese, Verde, Chibsah. Allenatore: Longo 6.

ARBITRO: Chiffi di Padova 5.

RETI: 5′ pt Ciano, 45′ pt La Gumina, 36′ st Terranova (autorete)

NOTE: Serata serena, terreno in buone condizioni. Spettatori: 29.050. Ammoniti: Murawski, Frara. Angoli: 9-1. Recupero: 1′; 5′.