Palermo, Gelarda (Lega): “Regolamento monopattini viola codice della strada”

0
19

“Il regolamento comunale sulla sosta dei monopattini, o dispositivi di micro mobilità, approvato dalla giunta di Palermo lo scorso 20 settembre, è farlocco poiché in contrasto con il codice della strada. E’ tutto da rifare”. Lo dice  Igor Gelarda, capogruppo della Lega a Palermo che alcuni giorni fa ha scritto alla polizia municipale “stupendomi – dice – come mai tutti questi monopattini potessero essere posteggiati, spesso selvaggiamente, sui marciapiedi. Adesso a mettere nero su bianco che i monopattini non possono sostare sui marciapiedi – spiega Gelarda – è la polizia municipale di Palermo, assieme al vice sindaco Fabio Giambrone. In risposta alla mia interrogazione specificano che, così come previsto dal codice della strada, i monopattini sui marciapiedi non possono stare. A meno di specifica ordinanza, con tanto di cartelli e segnaletica per terra, che al momento manca”.

“Ma la nota dei caschi bianchi – sostiene Gelarda – va oltre, sottolineando le ridicole incoerenze e incongruenze del regolamento comunale rispetto al codice della strada. Oltre al danno la beffa, in quanto gli agenti non possono sanzionare o far rimuovere monopattini in sosta selvaggia sui marciapiedi, proprio a causa di tale incongruenza – osserva Gelarda – . Perché sarebbe assurdo sanzionare il cittadino che si è fidato del regolamento comunale, che dice che puoi posteggiare praticamente ovunque, ma non poteva però sapere che chi lo aveva stilato non conosceva il codice della s trada. Il regolamento comunale va immediatamente modificato e vanno fatti gli stalli di sosta appositi, anche sui marciapiedi, ma che non disturbino pedoni, passeggini, sedie a rotelle ed evitino il caos che c’è adesso”, conclude.