Palermo – Genoa 1-0. I rosa, già retrocessi, inguaiano i liguri

0
30
andrea rispoli

Vittoria di misura per il Palermo, già retrocesso, contro il Genoa che, in virtù della vittoria del Crotone in casa contro l’Udinese adesso rischia seriamente di retrocedere. Per i rosanero segna Rispoli sugli sviluppi di un angolo grazie alla complicità di Lamanna che si fa beffare dopo un’uscita discutibile. Depresso lo stadio Barbera che conta veramente pochi tifosi sugli spalti esausti dopo una stagione deprimente.

Per il match il tecnico Bortoluzzi si affida ad un 3-5-1-1 con Fulignati in porta, Cionek Goldaniga ed Andelkovic a difendere, linea mediana con Rispoli e Aleesami sulle corsie laterali e B. Henrique, Chochev e Ruggiero, alla sua prima partita in A, a fare diga nel mezzo. In avanti Diamanti supporta Nestorovski.

Rosa subito pericolosi con Biraschi costretto ad anticipare Chochev per evitare il peggio su cross di Rispoli.

Al 9’ Diamanti prova a sbloccare il risultato ma la conclusione delnumero 23, ex Bologna, si spegne sul fondo. Al 13’ minuto il vantaggio dei padroni di casa: Rispoli sfrutta una respinta discutibile del portiere Lamanna, sesto gol il stagione per il capitano del Palermo.

Il Genoa prova a reagire ma è solo al 30’ che arriva ad impensierire Fulignati grazie ad una conclusione di Pinilla che, però, non centra la porta.

L’arbitro Doveri manda tutti negli spogliatoi dopo 1’ di recupero.

I rosa rientrano bene in campo ed al 50’ sull’asse Rispoli-Nestorovski per poco non trovano il raddoppio: sul suggerimento del terzino, però, il macedone non è lesto a toccare la palla e ribadire in rete.

Genoa inconsistente, Juric prova a scuotere i suoi con qualche sostituzione ma gli ingressi di Simeone e Ninkovic non spostano gli equiibri del match.

Bortoluzzi risponde inserendo Sunjic e Sallai, proprio il giovanissimo ungherese sfiora la rete grazie ad un lancio di Diamanti, Lamanna para.

Non bastano agli uomini di Juric 6’ di recupero concessi da Doveri per arrivare al pari.

Formazioni:

PALERMO: 68 Fulignati; 15 Cionek, 6 Goldaniga (71’ 44 Sunjic), 4 Andelkovic (83’ 12 Gonzalez); 3 Rispoli (cap.), 61 Ruggiero, 25 B. Henrique, 18 Chochev, 19 Aleesami; 23 Diamanti; 30 Nestorovski (60’ 20 Sallai). A disposizione: 1 Posavec, 55 Marson, 8 Trajkovski, 9 Silva, 22 Balogh, 56 Punzi, 89 Morganella, 98 Lo Faso.

Allenatore: Diego Bortoluzzi.

GENOA: 23 Lamanna; 14 Biraschi, 24 Munoz, 3 Gentiletti (cap.); 22 Lazovic (72’ 99 Ninkovic), 30 Rigoni, 44 Veloso, 94 Cataldi (21’ 11 Palladino), 93 Laxalt; 27 Pandev, 51 Pinilla (56’ 9 Simeone). A disposizione: 38 Zima, 83 Rubinho, 4 Cofie, 10 Ntcham, 15 Hiljemark, 16 Beghetto, 17 Taarabt, 32 Morosini, 64 Pellegri. Allenatore: Ivan Juric.

ARBITRO: Daniele Doveri (Roma 1). Assistenti: Claudio La Rocca (Ercolano) – Fabiano Preti (Mantova). Quarto ufficiale: Stefano Del Giovane (Albano Laziale). Arbitri addizionali: Marco Guida (Torre Annunziata) – Niccolò Baroni (Firenze).

 

NOTE: Reti: 13’ Rispoli. Ammoniti: Rigoni (G), B. Henrique (P). Calci d’angolo: 3-9. Recuperi: 1’-6’.