Palermo: giovane gambiano in manette con l’accusa di violenza sessuale

0
131

La Polizia di Stato ha fermato un diciannovenne del Gambia, senza fissa dimora, indagato per il reato di violenza sessuale nei confronti di una donna e di tentata violenza sessuale nei confronti di una ragazza. La convalida del fermo e la richiesta di misura cautelare in carcere è stata chiesta dalla procura di Palermo. Il fermo è stato convalidato dal Gip che ha emanato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La violenza sessuale in danno di una cittadina italiana è avvenuta in un pomeriggio, nei primi giorni di agosto, nella stazione metropolitana di Sferracavallo. Qui, il giovane, approfittando di un momento in cui la vittima era rimasta da sola, in attesa del treno per l’aeroporto, è entrato in azione, aggredendola e violentandola.

La donna, a violenza avvenuta, scossa e spaventata, è riuscita a salire sul treno per l’aeroporto, dove si è recata al posto di Polizia di Frontiera Aerea, per segnalare quanto accaduto e fare scattare l’allarme. La vittima è stata visitata da personale medico presente in aerostazione.

Le indagini, avviate dagli agenti della Squadra Mobile, dopo la denuncia sporta dalla vittima, hanno ricevuto un impulso decisivo sia dall’acquisizione delle immagini di alcune telecamere sul luogo dell’aggressione sia dalle testimonianze di alcuni residenti della zona. Si è appurato che lo straniero aveva negli ultimi tempi importunato diverse persone nei pressi della stazione metropolitana “Sferracavallo”.

Durante le ricerche dell’uomo, gli agenti hanno appreso di un’ulteriore aggressione nei confronti di una turista straniera, episodio sfociato in un tentativo di violenza sessuale che, per dinamica e circostanze, era accostabile alla precedente. I poliziotti hanno rintracciato il ricercato che è stato immediatamente riconosciuto dalla ragazza e dalle sue amiche testimoni del fatto.

Il giovane, a dispetto dei numerosi “alias”, è stato identificato per Yallow Alpha ed il suo volto è stato comparato, con esito positivo, con un “frame” estrapolato dalle immagini di videosorveglianza acquisite sulla scena del crimine in occasione della violenza sessuale consumata.

Alpha Yallow ha diversi precedenti per danneggiamento, molestie ed atti osceni in luogo pubblico. Sono al vaglio degli investigatori ulteriori accertamenti in merito alla possibilità che l’uomo si sia reso responsabile di altre aggressioni a sfondo sessuale. Gli inquirenti invitano cittadini e testimoni che lo riconoscessero a contattare il più vicino ufficio di Polizia. Il giovane è stato associato alla casa circondariale “Lorusso” di Pagliarelli.