Palermo: investito in via Basile muore 57enne, Gelarda (Lega): “Strada al buio”

0
40
incidente stradale

Domenico Anastasi, 57 anni, è morto ieri sera investito da un automobilista in via Ernesto Basile a Palermo nei pressi dello svincolo per la circonvallazione. Il giovane di 27 anni alla guida di una Minicooper è fuggito ma si è consegnato poco dopo ai carabinieri di Monreale che lo hanno portato poco dopo al comando dei vigili urbani di via Dogali. Anastasi è morto all’ospedale Civico. Per il giovane è scattata la denuncia per omicidio stradale. Sia la vittima che l’automobilista stavano tornando a casa dopo una giornata di lavoro.

“Nonostante tutta la nostra attenzione sia rivolta al coronavirus, a Palermo si continua a morire sulle strade”. Lo dice Igor Gelarda, capogruppo della Lega in consiglio comunale a Palermo. “Ancora un’altra vittima, questa volta in via Ernesto Basile e tra le concause dell’incidente, i giornali parlano di un pirata della strada che non si è fermato a soccorrere la vittima, ma c’è sicuramente la scarsa, se non totale mancanza di illuminazione in quel tratto stradale”. Ricordiamo la strage in via Fichidindia, dove oltre alle gravissime responsabilità dell’automobilista che travolse le due donne, si aggiunse pure il fatto che la strada era totalmente al buio. qualcuno deve comprendere che l’illuminazione della città significa anche la sicurezza di cittadini e di pedoni. Purtroppo, una buona parte di Palermo è totalmente al buio e un’altra parte è scarsamente illuminata – aggiunge -. Tutto ciò si deve alla solita mancanza di programmazione anche per quanto concerne l’illuminazione cittadina. Abbiamo chiesto una mappatura precisa ad Amg di tutti i punti luce che non funzionano e le ragioni per le quali siano al buio. Vogliamo chiarezza”.