A Palermo martedì 21 la prima edizione del Festival del teatro amatoriale con Enzo Garinei

Organizzato dalla Federazione Italiana Teatro Amatori della Sicilia, d’intesa con quella nazionale, e in collaborazione con FederTeatri. Quattro sale coinvolte, ingresso libero e inizio alle 21 per tutti gli appuntamenti

0
114

Quattro spettacoli, quattro sale, quattro serate per vivere il piacere del teatro, con in più l’emozione di una sfida a colpi di talento e ancora, per la serata delle premiazioni, un grande ospite d’onore: l’attore e regista Enzo Garinei.

È quanto propone la prima edizione del Festival Regionale del Teatro Amatoriale “Città di Palermo”, organizzato dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) della Sicilia, d’intesa con quella nazionale e in collaborazione con FederTeatri. Ingresso libero e inizio alle 21 per tutti gli appuntamenti.

Inserito nella più ampia programmazione del progetto “FormaTeatro”, il Festival prenderà il via martedì 21 al Teatro Jolly di via Domenico Costantino con “Non è vero ma ci credo”, commedia di Peppino De Filippo proposta dalla compagnia Teatranti Instabili di Capaci, per la regia di Maria Ansaldi. La vicenda ha per protagonista Gervasio Savastano, convinto di essere perseguitato dalla sfortuna. Sua figlia Rosina, in particolare, gli procura diverse preoccupazioni, perché innamorata di un giovane che, a suo parere, non è adatto a lei. Ma quando in azienda arriva un giovanotto gobbo, tutto sembra risolversi come per incanto: una fortuna che Gervasio non intende farsi sfuggire; ma fino a che punto sarà disposto ad arrivare?

Una scoppiettante commedia di Georges Feydeau per il secondo appuntamento del Festival, giovedì 23 al Teatro Crystal di via Mater Dolorosa. La Compagnia Stabile dei Nomadi di Leonforte (Enna) proporrà, per la regia di Sabrina La Ferrara, “Il gatto in tasca”, pièce nella quale l’autore francese mette alla berlina i sogni ambiziosi di un arricchito il quale, per costringere un importante teatro a mettere in scena un’opera lirica composta dalla figlia, arriva a scritturare un celebre tenore, “scippandolo” al teatro. I suoi piani, però, prenderanno una strada del tutto imprevista.

Ancora un cambio di scena per il terzo spettacolo in concorso, che lunedì 27, al Teatro Lelio di via Antonio Furitano, porterà il pubblico nell’America inquieta e sensuale di Tennessee Williams. La compagnia Teatro e Vita presenterà infatti, per la regia di Giuseppe Celesia, “La gatta sul tetto che scotta”, lavoro reso celebre anche dalla versione cinematografica con Paul Newman e Liz Taylor. Brick e sua moglie Maggie non hanno figli, mentre il fratello di lui, avido e interessato solo all’eredità di famiglia, ne ha una nidiata. Quale dramma si cela dietro l’apparente freddezza di Brick? E riuscirà Maggie a fargli ritrovare la voglia di vivere e di amare?

Doppio appuntamento, infine, mercoledì 29 al Teatro Savio di via Evangelista Di Blasi. Ad aprire la serata sarà il quarto e ultimo spettacolo in concorso: “Siamo tutti precari”, farsa scritta e diretta da Antonello Capodici, messa in scena dall’Accademia dei Guitti di Caltanissetta. Michele e Antonella, nonostante l’incertezza occupazionale, si sposano, ma il loro matrimonio è messo a dura prova, un rovescio dopo l’altro e tra situazioni tanto grottesche da risultare esilaranti, in un via vai di personaggi paradossali.

Dopo l’esibizione, spazio alla cerimonia di consegna dei riconoscimenti, che premieranno, oltre allo spettacolo vincitore della kermesse, i migliori tra registi, attori protagonisti e non protagonisti. All’appuntamento, come anticipato, parteciperà Enzo Garinei, voce di spicco dello spettacolo brillante italiano e animatore, con il fratello Pietro e Sandro Giovannini, di tanti grandi successi del teatro musicale: recentemente, tra l’altro, è tornato a calcare il palcoscenico in una nuova edizione di “Aggiungi un posto a tavola”, per la regia di Gianluca Guidi.

“Siamo molto orgogliosi – commenta Antonella Messina, presidente di Fita Sicilia – di poter avere con noi un artista come Enzo Garinei, grande amico del migliore teatro amatoriale: quel teatro che, come Fita, da sempre sosteniamo e facciamo crescere, anche con appuntamenti speciali come questo, che finalmente vede nascere a Palermo un Festival dedicato al teatro fatto per passione”.

Aggiornamenti attraverso la pagina Facebook di Fita Sicilia; per informazioni, 349 2907485 e sicilia@fitateatro.it.