Palermo: muore ciclista dopo oltre due anni e mezzo di coma, era stato investito da un’auto in Favorita

0
30

Due anni e otto mesi in coma, dopo essere stato travolto da un’automobile, mentre si trovava a bordo della sua bicicletta con un gruppo di amici nel parco della Favorita. Una lotta giorno per giorno, fino a ieri quando Antonio De Francisci, 55 anni, ricoverato dal dicembre 2014 nel centro di alta specializzazione Villa delle Ginestre, è morto.

Antonio De Francisci, ex funzionario regionale ed ex sindacalista della Fidel-Cisal, sposato e padre di due figli, dopo un calvario durato oltre due anni e mezzo non ce l’ha fatta. Sabato le sue gravi condizioni di salute si sono complicate fino al decesso. De Francisci era stato investito da una Volkswagen Polo guidata da un uomo di 29 anni, che ora rischia l’accusa di omicidio colposo.

De Franisci dopo il violento impatto era caduto a terra battendo la testa. Le sue condizioni si rivelarono subito disperate. Fu trasportato all’ospedale di Villa Sofia, dopo alcuni mesi fu trasferito al San Raffaele Giglio di Cefalù e infine un anno fa nel centro di Alta specializzazione Villa Delle Ginestre, dove si sono esaurite le speranze. I funerali saranno lunedì alle 11, nella chiesa Maria Ausiliatrice in via Sampolo.