Palermo, muore per ischemia: prelievo multiorgano all’ospedale “Cervello”

0
204
Trapianto di fegato all'Ismett

Terzo prelievo multiorgano nel giro di un mese all’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello. Una donna di 64 anni originaria di Capo Verde, ma residente da molti anni a Palermo, è infatti deceduta per una grave ischemia cerebrale presso il reparto di Rianimazione dell’Ospedale Cervello, diretto dalla dottoressa Rita Oliveri.

I familiari hanno dato il loro consenso al prelievo degli organi ed è scattata la procedura di rito con l’accertamento di morte cerebrale e l’intervento eseguito da un’equipe dell’Ismett, in collaborazione con lo staff medico e infermieristico di Rianimazione e della Sala Operatoria, con i medici Massimo Donzelli, Sabrina Vigna e Calogero Battaglia e il coordinatore dei trapianti di Villa Sofia-Cervello,  Antonino Pizzuto dell’Unità operativa di Neurorianimazione. Sono stati prelevati i reni assegnati all’Ospedale Civico, i polmoni e il fegato che invece sono andati andati all’Ismett.