Palermo: nuova organizzazione con i portavoce per Sinistra Comune

0
40

Una nuova organizzazione dalla forma innovativa, che favorirà la partecipazione dei cittadini e delle cittadine; assemblee per attuare il programma; rapporto stretto tra i rappresentanti istituzionali e i territori. Sono queste le linee guida su cui si è concentrata l’assemblea di Sinistra Comune per varare la sua nuova forma organizzativa che, attraverso l’attivazione di tavoli di lavoro tematici, svilupperà un’azione di radicamento territoriale e nei luoghi di lavoro.

L’assemblea ha, inoltre, eletto i portavoce: Luigi Carollo – Sinistra Orgoglio Comune, Mariangela Di Gangi e Antonella Leto. I tre portavoce di Sinistra Comune, che vengono da esperienze associative molto attive nella città di Palermo, diventano così componenti dell’esecutivo di Sinistra Comune, completato dalla presidente Stella Amato, dalla tesoriera Manuela Parrocchia e dal capogruppo in Consiglio comunale Giusto Catania.

Luigi Carollo è lo storico portavoce del Palermo pride. Mariangela Di Gangi è operatrice sociale e presidente dell’associazione Zen Insieme. Antonella Leto, ambientalista e coordinatrice regionale del Forum dell’acqua e i beni comuni: tutti impegnati nella società che scelgono di militare in una soggetto politico che riunisce la sinistra palermitana: da Rifondazione comunista a Sinistra Italiana, dall’Arci a Possibile.

Nelle prossime settimane saranno due i temi su cui sarà dispiegata l’iniziativa di Sinistra Comune: cultura e casa. La prima iniziativa sarà l’occasione per fare un ragionamento in vista della conclusione dell’anno in cui Palermo è stata riconosciuta capitale della cultura; nella seconda invece si cercherà di analizzare le potenzialità per garantire a tutte e tutti il diritto all’abitare.