Palermo: pass del parcheggio “zone blu” falso: condannato automobilista

0
25

La quinta sezione penale del Tribunale di Palermo, in composizione monocratica con il giudice Marina Minasola, ha condannato a sette mesi (pena sospesa) e 150 euro di multa, un automobilista per falso materiale e truffa per aver esposto un pass contraffatto per il parcheggio negli stalli delle cosiddette “zone blu”.

L’autore del falso e della truffa nei confronti dell’Amat, che si è costituita parte civile in quanto gestore, aveva parcheggiato l’auto in piazza Unita’ d’Italia, a Palermo, nello stallo a tariffazione oraria, esponendo sul cruscotto un pass, modificato nella cifra dell’anno di scadenza, per la sosta dei residenti. Agli ausiliari del traffico era apparso falso ed era stato chiesto l’intervento di una pattuglia della Polizia municipale che aveva sequestrato il pass.

A seguito di controlli, era stato appurato che il documento era stato effettivamente rilasciato alla persona all’epoca residente, ma fino al 25 settembre 2013. L’automobilista si era però trasferito a Carini (Pa), quindi non aveva più titolo al rilascio dell’autorizzazione. La cifra 3 dell’anno 2013 era diventata 5. Il giudice, infine, ha condannato l’automobilista anche alle spese processuali e al risarcimento dell’Amat in sede civile. (ANSA)