Palermo: per le comunali di primavera 2022 la Lega vuole un suo candidato

0
47

La Lega a Palermo per le prossime elezioni di primavera 2022 gioca la carta del suo candidato alla poltrona di sindaco di Palermo. “È emersa la forza e l’unità del partito e l’idea di candidare un nostro uomo a sindaco di Palermo”, si legge in una nota inoltrata ai giornalisti da Vincenzo Figuccia, coordinatore provinciale del partito a Palermo, che ieri si è riunito coi maggiorenti palermitani del partito di Salvini “per discutere delle elezioni amministrative per il rinnovo del Consiglio comunale e del sindaco del capoluogo siciliano che si terranno l’ormai prossimo 2022”.

Nel corso della riunione “sono stati condivisi aspetti importanti che riguardano la costituzione di un gruppo di lavoro capace di definire il programma della città, di comporre le liste al Comune e alle Circoscrizioni, di promuovere un patto per Palermo da presentare entro l’anno con molta probabilità in occasione della presenza di Salvini a Palermo. Si sono, tra l’altro, definiti alcuni temi importanti che caratterizzeranno l’impegno del partito in città a partire da ambiente, turismo e riqualificazione urbana”.

Al vertice della “costituente programmatica per Palermo”, presenti i consiglieri comunali Sabrina Figuccia, Igor Gelarda e Alessandro Anello, commissario cittadino, l’onorevole Francesco Scoma, l’onorevole Marianna Caronia, l’assessore Alberto Samonà, Roberto Palma, il responsabile della segreteria politica regionale Pippo Fallica, Elisabetta Luparello coordinatrice della Lega giovani.

“La prossima settimana – si legge nella nota a firma Figuccia, Anello e dei dirigenti palermitani – si terrà un incontro a cui invitiamo a partecipare i responsabili cittadini e provinciali di tutti i partiti del centrodestra. Non possiamo andare divisi, il patto per Palermo, prevede il rilancio della città in alternativa al progetto che consideriamo ormai concluso che ha visto Orlando alla guida della città”