Palermo, radio in lutto: scomparso per un improvviso malore Tobia Caltagirone

0
599

Una voce inconfondibile, un gigante buono, un uomo d’altri tempi. Questo era Tobia Caltagirone, noto conduttore radiotelevisivo e critico musicale palermitano. A strapparlo via alla vita, a soli 60 anni che avrebbe compiuto oggi, un malore improvviso mentre si trovava  ieri pomeriggio in via Pipitone Federico, per un incontro di lavoro. Inutili sono stati i soccorsi. Non appena si è diffusa la notizia sui social network, in tanti lo hanno subito ricordato e lo continuano a ricordare con pensieri affettuosi e di incredulità.

“La vita è soffio… un alito di vento che improvvisamente svanisce…Adesso una nuova Stella brillerà nel cielo….fai buon viaggio Tobia Caltagirone… Ricorderò il tuo garbo e la tua gentilezza”, scrive Carmen Zanda, speaker di RadioIn. E ancora, “era un gran conoscitore di musica funk e anni ’80 ma, soprattutto, tifosisimo della Juventus – ricorda commosso Mirko Valenti, tecnico di RadioIn – Quando non aveva trasmissioni ma si trovava in zona, passava in radio anche solo per un saluto”.

Une vera beffa del destino: oggi avrebbe compiuto 60 anni. Il cordoglio che arriva non solo dalla famiglia della “sua” radio di via Carlo Goldoni 9, ma da tante altre redazioni palermitane. “Sincero amico, collega splendido e lavoratore, stasera sei tornato alla casa del padre, non riesco a non piangere, quanti lavori insieme – scrive Marcella Chirchio, operatrice televisiva – Non riesco a crederci, sei andato via lavorando, ricordi quante volte ce lo siamo detti?”.

E poi, ancora “Mediagol si stringe al dolore della famiglia, degli amici e dei colleghi di Tobia Caltagirone prematuramente scomparso in serata per un malore. Tobia era una persona buona e sempre piena di idee ed entusiasmo, conduttore di Radio In, produttore di format televisivi e radiofonici. Avrebbe lanciato a breve un quiz televisivo sulla storia dell’U.S. Città di Palermo in cui anche Mediagol era stato coinvolto per dare il proprio contributo, ma purtroppo il destino non gli ha permesso di vedere realizzare l’ennesimo suo progetto vincente che sicuramente vedrà presto la luce nel suo ricordo”.

“Era una persona eccezionale, amava la radio e sarebbe tornato con il suo programma, da giorno 16 – ricorda commosso Aldo Naselli, patron di RadioIn – Era sorridente, scherzoso, un vero e proprio fratello”. In lutto l’emittente di via Goldoni ha deciso di sospendere tutta la programmazione di oggi.

Caltagirone, dal 2011 conduceva il programma radiofonico “Qui Radio In” su Radio In, ma aveva un lungo passato a Cts, emittente per cui ha prodotto diversi format televisivi: “Io vedo rosanero”, condotto da Toni D’Anna fino al settembre 2012 e successivamente da Lorenzo Anfuso; “Viaggiando”, condotto da Ninfa Calabrese; “Red e movida” condotto da Marco Cottone e Ninfa Calabrese; “Rotocalcio” stagione 2013/14 condotto da Toni D’anna e Michele Sardo.

Ha prodotto e condotto dal 2012 per 14 puntate “La musica che gira intorno ” format musicale con interviste e musica dal vivo e “La musica che gira intorno Speciale videobox ” 8 puntate (con i migliori videoclip di band e cantanti siciliani) , condotte insieme a Lorenzo Anfuso. Grande appassionato di musica, come è scritto nella sua pagina Facebook, in particolare di genere funk e pop anni ’80.