Palermo, rapina da 11mila euro al “Bingo Magic Star”: è di proprietà del deputato regionale Gennuso

0
84
zaino con cinquemila euro

Colpo da undicimila euro a Palermo al “Bingo Magic Star” di via Villagrazia, nel quartiere Guadagna, dove due giovani, attorno alle 9, e hanno minacciato i dipendenti e si sono fatti consegnare l’incasso di ieri, fuggendo su uno scooter. Le indagini sono condotte dalla polizia di Stato.

Lo stesso Bingo in questi anni è stato al centro di una vicenda di richiesta di pizzo ai titolari, il deputato regionale del Pid-Cantiere popolare Giuseppe Gennuso e i suoi familiari, finiti nel mirino degli esattori di Cosa nostra. I Gennuso comprarono la sala Bingo nel luglio 2015 e a dicembre il politico siracusano e il figlio Riccardo denunciarono ai carabinieri problemi nella gestione del bar. Nel luglio del 2016 i militari del Ros arrestarono il boss Cosimo Vernengo, il fratello Giorgio e Paola Durante, ex gestore del bar, accusati di avere chiesto ai titolari la cosiddetta ‘messa a posto’, cioè il pagamento del pizzo.