Palermo, rapine agli autotrasportatori: azzerato il “commando” 13 persone arrestate dai carabinieri

0
71

Azzerato il “commando” responsabile a Palermo degli assalti ai furgoni carichi di tabacchi, con sequestro delle vittime e ricchi bottini. Tredici gli arresti. In azione i carabinieri – anche con un elicottero – che nella notte hanno colpito un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione, in città, di numerose rapine. Sono nove i colpi di cui due consumati con un bottino di un valore potenziale di quasi un milione di euro.

I militari hanno smantellato l’agguerrita gang di rapinatori caratterizzata da una struttura solida e articolata che operava ripartendo, tra gli affiliati, ruoli e competenze: pianificazione dei colpi, furto di mezzi fino agli sbarramenti stradali, immobilizzazione e sequestro delle vittime, sottrazione e successiva ricettazione della merce. Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti dei 13 componenti, di cui 9 in carcere e 4 agli arresti domiciliari.

I Carabinieri hanno azzerato un vero e proprio ”commando” caratterizzato “da una struttura solida e articolata che operava ripartendo, tra gli affiliati, ruoli e competenze (pianificazione dei colpi, furto di mezzi idonei anche agli sbarramenti stradali, immobilizzazione e sequestro delle vittime, sottrazione e successiva ricettazione della merce”, dicono gli inquirenti.

I particolari dell’operazione in mattinata al Comando provinciale dei carabinieri, alla presenza del comandante, il colonnello Antonio Di Stasio. (AGI)