Palermo: regolamento suolo pubblico e “dehors”, il Comune batte un colpo

0
80

“Accogliamo in modo positivo la ritrovata attività del Consiglio comunale rispetto all’immobilismo che purtroppo abbiamo registrato in questi ultimi anni. Ora occorre fare presto nella discussione e nell’approvazione del regolamento sul suolo pubblico e i cosiddetti dehors”. Lo ha detto la presidente di Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio al termine dell’incontro avuto in mattinata con i componenti della seconda commissione consiliare del Comune di Palermo che si occupa di urbanistica e città storica.

“Adesso la nostra tolleranza è finita – ha aggiunto –. La verità è che attendiamo il testo dal 2015, dopo che abbiamo avuto un regolamento temporaneo durato ben 3 anni, alla faccia della temporaneità. Attenderemo ancora qualche giorno per eliminare le criticità rilevate nella bozza di regolamento perché le cose vanno fatte con buon senso. Registriamo la volontà di riunire congiuntamente la commissione urbanistica e la commissione attività produttive e ci auguriamo di condividere un documento che sia quanto più risolutivo delle istanze della categoria e della città, anche per prevenire eventuali distorsioni che si potrebbero generare”.

“Inoltre – aggiunge Patrizia Di Dio – invitiamo al recepimento immediato della legge nazionale e adesso anche regionale che prevede la sburocratizzazione del processo amministrativo nei confronti degli esercenti commerciali per tutte quelle iniziative che in passato prevedevano il vaglio della sovrintendenza”.

“Infine – sottolinea sempre Patrizia Di Dio – oltre al regolamento sul suolo pubblico occorre dare un indirizzo allo sviluppo economico della città che non può essere soltanto rivolto al “food”. Occorre limitare le autorizzazioni ad ulteriori paninerie, gelaterie, ristoranti, friggitorie. Pertanto, si deve attuare il decreto “salva centro storico” che da anni chiediamo a gran voce. Il sindaco, l’amministrazione comunale e il consiglio garantiscano lo sviluppo economico armonico prima che sia troppo tardi”, conclude.

Sulla vicenda interviene anche Assoimpresa. “L’intenzione di prorogare al 31 dicembre 2019 le autorizzazioni in corso e in scadenza per i dehors, che potranno restare montati h24, è un segnale di buona volontà da parte del consiglio comunale: adesso bisogna continuare a lavorare per trovare soluzioni durature nell’interesse dei commercianti e della città”. Questo il commento di Alfio Zambito, responsabile Pubblici esercizi di Assoimpresa, al termine dell’incontro, convocato da Giulio Tantillo, componente della commissione Urbanistica, con le associazioni di categoria, sul tema dehors a Palermo. “Apprezziamo la disponibilità al confronto manifestata dalle forze politiche di maggioranza e di opposizione, che devono superare le divergenze – continua Zambito -. Alla commissione Urbanistica abbiamo ribadito le nostre proposte per la revisione del regolamento, chiedendo anche una rimodulazione delle sanzioni: non è possibile mettere sullo stesso piano chi ha una regolare autorizzazione e commette una lieve infrazione e chi invece è totalmente abusivo”.

La commissione Urbanistica si è anche detta disponibile a lavorare con la commissione Attività produttive al regolamento dehors ed è in programma un nuovo incontro con le associazioni di categoria. “Il confronto è assolutamente fondamentale per arrivare a soluzioni condivise – dice il presidente di Assoimpresa Mario Attinasi – e siamo soddisfatti che il consiglio comunale abbia deciso di lavorare senza sosta per dare risposte certe alle attività produttive”.