Palermo: rifiuti e cantieri, Camera di Commercio scrive al sindaco Orlando

0
13

Troppi rifiuti da mesi ai margini delle strade e sui marciapiedi di Palermo, ma in generale ovunque nelle città dell’area metropolitana di Palermo. Ma anche i troppi cantieri aperti da mesi che sembrano non essere mai portati a termine. Sono questi gli argomenti di una lettera che la Camera di Commercio di Palermo Enna ha inviato al sindaco di Palermo e della città metropolitana di Palermo Leoluca Orlando per sollecitare le amministrazioni ad intervenire rapidamente a tutela delle aziende, delle categorie produttive e dei cittadini residenti.

“Con profonda amarezza, siamo costretti a manifestarle lo stato di incuria e sporcizia in cui versano le strade di Palermo, anche in un momento particolare, cioè mentre anche la Sicilia sta per diventare “zona bianca” e quindi con il via alla stagione turistica tanto attesa dai nostri operatori economici”, scrive la Camera di Commercio di Palermo Enna.

“Oggi riteniamo mortificante persino chiederle quanto dovrebbe essere assolutamente dato per scontato – si sottolinea nella lettera – che le strade della città e dell’intera area metropolitana possano essere sgomberate dai rifiuti e ripulite dopo che la spazzatura le ha invase per giorni e giorni. Infatti, non bisogna limitarsi al ritiro dei rifiuti, ma va ripulita la zona dove essi sono stati abbandonati dall’inciviltà di tanti cittadini”.

“In una fase difficilissima dell’economia palermitana in generale – continua la missiva – riteniamo indifferibile il decoro urbano, essenziale sia per i nostri concittadini che per i turisti che speriamo possano arrivare numerosi, attratti dalle bellezze del nostro territorio. Infine, in diverse mete turistiche della nostra Isola, da parte dei sindaci, si è avuta la sensibilità di sospendere la tassa di soggiorno per gli ospiti, mentre a Palermo non è avvenuto e non è stato previsto nessun piano di investimento sul marketing con i proventi della tassa che i nostri albergatori continuano puntualmente a versare”, conclude la Camera di Commercio di Palermo Enna, che chiede un incontro a Orlando.