Palermo-Roccella finisce 1-0, il Savoia fermato in casa resta a -5

0
13
palermo-roccella

Palermo-Roccella finisce 1-0, a segnare la rete della vittoria il neo acquisto Roberto Floriano. Mister Rosario Pergolizzi può tirare un sospiro di sollievo dopo le recentissime feroci critiche sulla sua conduzione tecnica, ma soprattutto può guardare con maggiore serenità la classifica. I rosanero, infatti, hanno allungato il passo complice lo stop del Savoia in casa, fermato sullo 0 a 0 dal  Marina di Ragusa. Sono cinque adesso i punti di distanza dai campani.

Il Roccella è uscito sconfitto dal Renzo Barbera al termine di una partita combattuta e che ha regalato emozioni forti. Il Palermo, in campo con un inedito 3-4-3 pensato da Pergolizzi per provare a ritrovare lo smalto perduto nelle ultime settimane, ha rischiato, sofferto e infine vinto una partita che poteva mettersi male. Ad andare in gol per prima, infatti, è stata la squadra ospite approfittando di una svista di Pelagotti, ma la rete è stata annullata. Non contento il Roccella si è presentato con l’attaccante Ismail solo davanti a Pelagotti, questa volta bravissimo a chiudere lo specchio della porta.

Il Palermo con il passare del tempo è salito in cattedra con Langella, Floriano e Felici a tessere le trame offensive con giocate a volte spettacolari. Con Ricciardo e Sforzini sotto tono a causa di problemi fisici, sono stati Floriano e Langella ad impensierire la retroguardia ospite. Nel finale del primo tempo però è il solito Felici a provare a sbloccare la partita con destro potente, ma poco angolato che favorisce l’intervento di Scuffia.

Il secondo tempo si apre con i rosanero in palla e alla ricerca del vantaggio. L’episodio clou al 66esimo, con l’attaccante ex Bari che viene messo a terra in area dopo una volata sulla impressionante sulla fascia. Calcio di rigore trasformato dallo stesso Floriano con freddezza e precisione. Ma dopo i festeggiamenti doccia fredda per i supporter rosanero. Un’attaccante ospite viene atterrato in area, penalty per il Roccella. Tensione alle stelle, palla pure, i calabresi falliscono dagli undici metri e nuova esultanza al Renzo Barbera.

La partita si incanala verso la vittoria per il Palermo dopo l’espulsione di Mbaye (ammonito qualche istante prima) che manda a terra senza troppi complimenti Nando Sforzini, beccandosi la seconda ammonizione della giornata. Gli amaranto chiudono in dieci, e sono i rosanero a sfiorare il raddoppio con un gran tiro al volo di Silipo, da poco entrato in campo. Finisce 1 a 0 con i 14mila supporter palermitani in festa.