Palermo, ruspe in azione nel campo nomadi della Favorita: sgomberate le ultime famiglie

0
210
campo rom

Le ultime famiglie rom lasciano il campo della Favorita, a Palermo. Alle 7 di stamani, infatti, sono iniziate le operazioni di sgombero delle baracche ancora occupate in viale del Fante e le ruspe sono entrate in azione.

Sul posto i carabinieri della Compagnia di San Lorenzo e gli agenti della Polizia municipale. La vigilanza è massima ma non si registrano al momento disordini o tensioni. Nel campo, dopo gli allontanamenti degli scorsi mesi effetto di un’ordinanza firmata dal sindaco Leoluca Orlando lo scorso luglio, a seguito del provvedimento del gip che aveva disposto il sequestro dell’area per mancanza di condizioni di sicurezza, sono rimaste poco meno di una cinquantina di persone.

Nei giorni scorsi un incendio ha distrutto una baracca, l’abbaiare di un cane ha svegliato gli occupanti che sono riusciti a mettersi in salvo. L’immediato intervento dei vigili del fuoco ha scongiurato il propagarsi delle fiamme alle altre costruzioni.

“Palermo viene liberata da questa vergogna, ma non grazie al sindaco Orlando – ha detto Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale – . È dovuta infatti intervenire la Procura per costringere il primo cittadino a sgomberare le baracche”.