Palermo, Scarpinato (FdI): “Amat, Rap e Reset presentino il Piano di risanamento”

0
587
francesco scarpinato

“Amat, Rap e Reset devono immediatamente provvedere a redigere il Piano di risanamento così come previsto dalla legge per riequilibrare i conti delle aziende partecipate dal Comune di Palermo che al 31 dicembre 2018 hanno perdite complessive per circa 19 milioni. Per questa ragione ho presentato una interrogazione a risposta scritta al sindaco Leoluca Orlando”. Lo dice il capo gruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo delle Aquile, Francesco Scarpinato, che nell’atto ispettivo ricorda i numeri confortati anche dalla relazione del collegio dei revisori dei conti: Amat spa -5.552.474; Rap spa -12.529.379 e Reset scpa -557.900.

“Sulla base delle relazioni trimestrali e semestrali trasmessi dalle partecipate, secondo le leggi vigenti – spiega Scarpinato, intervenuto ieri sulla questione in consiglio comunale – le stesse aziende registrano forti perdite nel 2018 che vanno a minare il loro stesso equilibrio economico finanziario. Da settimane l’ufficio comunale che si occupa delle società partecipate ha inviato la richiesta agli amministratori i quali ad oggi non hanno ancora risposto ed adempiuto alla richiesta. La situazione è ormai davvero diventata incresciosa e rappresenta la battaglia più grande per la nostra città che non può avere servizi efficienti ed adeguati se le aziende non sono sane, a fronte delle tasse che vengono versate dai cittadini”, conclude Scarpinato.