Palermo, scoperto falso invalido: percepiva la pensione da oltre dodici anni

0
177

I carabinieri di Palermo hanno notificato l’avviso conclusione delle indagini preliminari e contestuale informazione di garanzia sul diritto di difesa per truffa aggravata a un allevatore 61enne falso invalido.

Secondo quanto ricostruito dai militari, l’uomo ha usufruito per circa 12 anni, dell’invalidità civile pari all’80% e della relativa pensione e indennità di accompagnamento, arrecando un danno complessivo per l’Inps di circa 85mila euro.

Il 61enne, avrebbe raggirato l’ente e simulato il proprio stato di malattia (inabilità lavorativa e necessità di assistenza continua per infermità di natura psichiatrica, diabete, cardiopatia, poliartropatia, broncopatia, incontinenza urinaria e neoplasia al pancreas) durante le visite effettuate dai sanitari della Commissione medica per il riconoscimento dell’invalidità civile e tratto in inganno i periti medici psichiatri e il giudice durante il procedimento civile alla Corte di appello di Palermo.

L’indagine, avviata nel marzo 2017 e svolta tramite servizi di osservazione e pedinamento, ha documentato che l’uomo, nonostante l’invalidità civile riconosciuta, svolgesse nella sua azienda operazioni di fatica, tra i quali la coltivazione e lavori nelle stalle, guidando l’auto e camminando in modo autonomo.

Le indagini si sono concluse con il sequestro, nell’ufficio dell’Inps e postale di Palermo e Postale, dei ratei di pensione di invalidità e di indennità di accompagnamento percepiti dal 60enne, fino alla data di sospensione o revoca degli stessi.