Palermo, segretario provinciale Forza Nuova legato mani e piedi e pestato in strada

0
136

Lo hanno accerchiato, immobilizzato e picchiato selvaggiamente. Vittima della violenta aggressione a Palermo il segretario provinciale di Forza Nuova, Massimo Ursino.

Secondo le prime informazione l’agguato è avvenuto poco fa nella centralissima via Dante. Gli aggressori lo avrebbero avvicinato, immobilizzato legandolo e successivamente pestato a sangue. Immediatamente soccorso è stato condotto all’ospedale Civico di Palermo. Sulla vicenda indaga la Polizia.

Poche ore prima dell’aggressione il movimento di estrema destra aveva lanciato un allarme. “Dopo gli attacchi incendiari avvenuti nel febbraio dello scorso anno, sempre ai danni di Forza Nuova, e la recente irruzione armata ai danni della sede di un’associazione d’area, che si sta verificando un allarmante e unilaterale tentativo di alzare il livello dello scontro, a pochi giorni dall’arrivo in città di Roberto Fiore, che non può essere ignorato”, si legge in una nota.

“Ieri sera, infatti, sotto casa di uno dei militanti e candidati alle politiche di Forza Nuova, ha stazionato per ore un gruppo di dieci persone armate il cui atteggiamento non ha mancato di richiamare l’attenzione preoccupata del quartiere”, continua il comunicato di Forza Nuova Palermo.