Palermo: siglato un accordo tra il Comune e il cimitero di Sant’Orsola

0
52

E’ stato firmato un accordo tra il Comune di Palermo e la Fondazione Camposanto di Santo Spirito che gestisce il cimitero di Sant’Orsola. Uno dei punti cardine del documento prevede la creazione di una camera mortuaria di transito al cimitero dei Rotoli con una capienza massima di 35 posti salma. Qui saranno ospitati solo i feretri dei defunti in attesa del loculo al cimitero di Sant’Orsola.

La Fondazione, dal suo canto, si impegna a dare sistemazione a queste salme entro un massimo di 30 giorni dal deposito dei Rotoli. Si seguirà la lista d’attesa che avrà un criterio cronologico sulla base delle istanze di sepoltura che, tramite un apposito indirizzo e-mail dedicato, i familiari dovranno inviare alla Fondazione Camposanto di Santo Spirito entro 48 ore dal decesso.

Il Comune, seguendo la stessa lista d’attesa, ammetterà alla camera mortuaria solo le salme per le quali è stata richiesta sepoltura alla Fondazione. Da questo nuovo servizio, sono esclusi i defunti che sono stati già sepolti con inumazione o tumulazione in altre strutture cimiteriali.

A siglare il protocollo sono stati: il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l’assessore comunale ai cimiteri, Gaspare Nicotri, il dirigente dell’Ufficio Cimiteri di Palermo, Ferdinando Ania e il commissario arcivescovile della Fondazione, Maurizio Manzella.