Palermo: tre consiglieri della Seconda circoscrizione aderiscono alla Lega

0
342

Tre consiglieri della seconda circoscrizione aderiscono alla Lega. Sono Francesco Cardella, 51 anni, impiegato dell’ex Provincia regionale di Palermo, Francesco Paolo Scarlata, 56 anni, impiegato della Regione, e Salvatore Savoca, 58 anni, impiegato della Srr (ex Palermo ambiente). La seconda circoscrizione comprende le zone Oreto, Brancaccio, Ciaculli e Settecannoli.

“Sono orgoglioso di aderire alla Lega – esordisce Cardella – perché siamo stanchi della vecchia politica. La nostra adesione – aggiunge Scarlata, che sarà il capogruppo – è un passaggio importante per l’attività che d’ora in avanti potrà essere fatta per la seconda circoscrizione. Abbiamo individuato in Matteo Salvini la politica del fare – conclude Savoca – secondo un modello che si assume un impegno e lo mantiene. Lavoreremo per i cittadini, con i cittadini, per risolvere i piccoli-grandi problemi quotidiani del nostro territorio”.

L’adesione dei tre consiglieri è avvenuta durante la seduta del consiglio della seconda circoscrizione, alla presenza di Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale e responsabile regionale enti locali, di Elio Ficarra, vice capogruppo del Carroccio a Sala delle Lapidi e responsabile enti locali per la provincia di Palermo, e di Andrea Aiello, vice presidente della V circoscrizione e vice coordinatore cittadino.

“Auguro buon lavoro ai nuovi consiglieri di circoscrizione – dice Gelarda – . La loro adesione alla Lega è un ulteriore tassello del cammino di crescita del partito a Palermo, una città che ha diritto ad un governo del buonsenso ispirato alle politiche chiare e nette del vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini. A breve ci saranno nuove adesioni – aggiunge il capogruppo del Carroccio in Consiglio comunale – perché i rappresentanti istituzionali cittadini a tutti i livelli hanno preso coscienza che Palermo è allo sbando e va ricostruita. Non possiamo restare ancora in balìa di una politica schizofrenica e dannosa – conclude Gelarda – come quella messa in atto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Orlando”.(nella foto da sinistra: Salvatore Savoca, Elio Ficarra, Igor Gelarda, Francesco Cardella e Francesco Paolo Scarlata)