Palermo: turista con febbre fugge per evitare tampone Covid, ritrovato dai carabinieri

0
177

Un turista italo statunitense che si trovava in un albergo in centro, a Palermo, e aveva la febbre oltre 38 non appena ha visto arrivare i sanitari dell’Asp che dovevano fargli il tampone è fuggito dalla struttura. Lo hanno ritrovato nei pressi del teatro Politeama i carabinieri e gli uomini dell’Asp. E stato portato all’ospedale Ingrassia per eseguire il tampone per il Covid 19 come da prassi. Al momento è in isolamento. Si attende l’esito degli esami.

Si è presentata invece mercoledì sera all’ospedale Cervello di Palermo una giovane di 26 anni risultata positiva al virus. Secondo quanto ha raccontato non aveva avuto in passato incontri o contatti con altre persone arrivate da altri Paesi. La giovane si trova in osservazione all’ospedale e le sue condizioni sono buone. E’ ricoverata, come spiegano dall’azienda ospedaliera, nel reparto di malattie infettive. La paziente si è resa conto di avere alcuni sintomi tra cui la perdita del gusto e dell’olfatto. A titolo precauzionale e dal momento che non presenta altri sintomi è stata ricoverata per accertamenti. (Ansa)