Palermo: vandali in piazzetta Don Puglisi, rubate le lampade e divelto un lampione

0
57

Vandali di nuovo in azione a piazzetta Beato Padre Pino Puglisi, a Palermo. Da martedì si susseguono i raid: prima il furto di una lampada, poi la rottura di un lampioncino, poi un’altra lampada e, infine, giovedì notte è stato divelto un lampioncino vicino alla statua e danneggiato un pannello della mostra fotografica permanente sulla visita del Papa lo scorso anno in occasione del per il XXV anniversario del martirio del beato Giuseppe Puglisi.

“Purtroppo appena si abbassa la guardia, i soliti balordi si fanno presenti – dice Maurizio Artale, presidente del Centro accoglienza Padre Nostro -. Le panchine all’interno dell’aiuole spesso vengono utilizzate per incontri intimi o per consumare bottiglie di birra che, sistematicamente, troviamo vuote la mattina successiva. Dopo aver tolto i dissuasori nella piazza facendo un passo in avanti, non vorremmo dover fare un passo indietro togliendo le panchine”.

Anche i locali di via Simoncini Scaglione, dove i volontari del Centro voluto e fondato da don Pino Puglisi, parroco del quartiere di Brancaccio, ucciso dalla mafia nel 1993, svolgono attività di doposcuola, spazio gioco per bambini dai 18 ai 36 mesi, attività del gruppo giovani, sportello di assistenza legale, sono stati presi di mira.

“Questi ultimi gesti ci rammaricano – conclude Artale -. Chiediamo maggiore collaborazione ai cittadini che, in cuor loro, rispettano profondamente la figura del beato Puglisi e uno sforzo ulteriore alle forze dell’ordine nella vigilanza dei luoghi dove svolgiamo i servizi rivolti alla popolazione e del luogo sacro del martirio, simbolo del riscatto di tutti i cittadini onesti”. (AdnKronos)