Pallanuoto, In A2 sabato il Telimar ospite a Siracusa per la sfida con il 7 Scogli, rivelazione del torneo

0
24

 

 

Sabato 2 maggio trasferta a Siracusa per il TeLiMar, che affronterà alle 15.30, nella piscina “Paolo Caldarella”, dedicata al compianto olimpionico aretuseo, i neopromossi del 7 Scogli nella partita valida per la penultima giornata del campionato.

Reduce da un pareggio casalingo contro la RN Salerno, che è riuscita a rimontare nell’ultimo tempo un parziale di 8 a 4, il TeliMar si trova ben saldo al quinto posto in classifica, a quota 30 punti.

Il team dell’Addaura scenderà in acqua con tutti i suoi titolari al gran completo, mentre fra i giovani – anch’essi tutti importantissimi per mister Quartuccio – lievemente influenzato Diego Geloso ed ancora infortunati Antonio Tuscano e Davide Ippolito. 

Il 7 Scogli, invece, viene da tre sconfitte consecutive, l’ultima delle quali arrivata la scorsa settimana in casa della Nuoto Catania. I siracusani, fermi a 26 punti a pari merito con il President Bologna, si sono rivelati una sorpresa durante l’intera stagione fin qui giocata.

All’andata finì 7 a 3 per i palermitani, al termine di una gara sofferta e ben combattuta da entrambe le parti, con un risultato agguantato solo nel quarto parziale. A Siracusa, bisognerà fare attenzione a tutto l’organico avversario, che conta giocatori provenienti da tutta la Penisola, sapientemente assemblato in questa stagione dall’esperto coach Aldo Baio, che punta la propria fase offensiva sul micidiale attaccante maltese Steven Camilleri, sulla potenza del naturalizzato Deni Zovko, sulla dinamicità del catanese Marco Toldonato e sulla prestanza del centroboa laziale Simone Moracchioli.

“Temo la squadra ben organizzata dall’amico Aldo Baio, che ha giocato alla pari anche contro le grandi ogni partita di questo suo primo campionato di A2 – afferma il presidente Marcello Giliberti -. Per le neopromosse gli stimoli e l’entusiasmo sono sempre alle stelle ed in aggiunta a ciò i siracusani tengono tanto quanto noi a conquistare i tre punti, sia per il prestigio ma anche perché ancora non hanno raggiunto matematicamente la salvezza, dovendo affrontare nell’ultima giornata la capolista Civitavecchia. Fondamentale il recuperato di Gabriele Galioto – aggiunge Giliberti – e avremo ancora una volta la possibilità di dare spazio ai nostri giovanissimi, il punto di forza del nostro programma della prossima stagione”.

 

Le Formazioni:

C.C. 7 Scogli: 1.Pipicelli, 2.Tagliaferri, 3.Giuliano, 4.Legrenzi, 5.Puglisi, 6.Giacoppo, 7.Camilleri, 8.Messina, 9.Toldonato, 10.Zovko, 11.Moracchioli, 12.Calli, 13.Bordone (Cap.) – Allenatore Aldo Baio.

TeLiMar:  1.Sansone, 2.Zubcic, 3.Galioto, 4.Di Patti (cap), 5.Fabiano, 6.D’Aleo, 7.Giliberti, 8.Geloso, 9.Lo Cascio, 10.Calabrese, 11.Raimondo, 12.Calò, 13.Adelfio –  Allenatore  Ivano Quartuccio.

Arbitri: Francesco Barbera di Rende (CS) e Francesco Palmieri di Cosenza.