Il parco archeologico di Agrigento rappresenta l’Italia al premio del paesaggio del Consiglio d’Europa

0
123
imprese nell'agrigentino

Con il progetto  “Agri Gentium: landscape regeneration” predisposto dal Parco archeologico sarà la Valle dei Templi di Agrigento a rappresentare l’Italia al premio del paesaggio del Consiglio d’Europa. Su 97 candidature presentate in tutta la nazione, sarà la bellezza paesaggistica lasciata in eredità dai greci agli agrigentini a partecipare ad uno dei concorsi più importanti che promuovono  i paesaggi simbolo del patrimonio materiale e immateriale delle città.

Ad esaminare i progetti concorrenti al premio è stata una commissione composta da personalità note per il loro impegno nel settore della cultura e del paesaggio. Gli elementi che hanno consentito la scelta della Città dei Templi sono stati tutti i risultati raggiunti in merito alla riqualificazione dei luoghi  con  la valorizzazione di tutte le componenti storico-culturali materiali e immateriali che caratterizzano la Valle: gli angoli del giardino della Kolimbetra, le escursioni con i treni storici  delle Ferrovie, la realizzazione dell’olio e del vino Diodoro con gli ulivi e i vigneti che si trovano al suo interno.

Soddisfatto il direttore dell’Ente Parco Giuseppe Parello per il risultato raggiunto dopo anni di  attività diretta  alla tutela e valorizzazione della Valle dei Templi. Anche il Ministro degli Esteri Angelino Alfano  si è espresso su twitter dopo avere appreso la notizia: “Agrigento rappresenterà l’Italia nella corsa al Premio del paesaggio del Consiglio d’Europa. Una grande opportunità per la mia amata città”. (sofia dinolfo)