Parla il neo acquisto Gunnarsson: “Palermo fantastica, sono felice e pronto per giocare”

0
34

“Per me è stato un periodo difficile, sono arrivato a Palermo per dimostrare le mie qualità e non potevo giocare. Sto bene, sono stato accolto bene e supportato da parte dello staff tecnico. Sono contento di essere qui. Adesso che tutto si è risolto sono felice e sono pronto per giocare nel campionato italiano”. Lo ha detto Niklas Gunnarsson, il difensore norvegese del Palermo messo sotto contratto dalla vecchia proprietà inglese del club rosanero e tesserato soltanto in mattinata dalla società di viale del Fante.

Il giocatore ha scelto il numero 6 e ha firmato fino al 30 giugno del 2020. Domenica contro il Lecce alle 18 al “Barbera” Gunnarsson non sarà ancora disponibile. Da quando è arrivato in città ha fatto più il turista che il giocatore.

“Palermo merita di stare in serie A – ha detto Gunnarsson -. Ho avuto il sostegno dell’intera squadra e dello staff del Palermo. Sono un ragazzo socievole e mi sono trovato bene fin da subito con tutti i miei nuovi compagni. Qui si pratica un calcio molto fisico e penso di poter dire la mia. Giocherò dove mi chiederà di fare il mister e rispetterò le sue decisioni. Voglio ringraziare il presidente Foschi, il segretario Francavilla, il mio avvocato e la mia famiglia”.

“Palermo è una città fantastica – ha aggiunto Gunnarsson, presentato dal presidente del Palermo Rino Foschi – ci sono belle architetture, chiese fantastiche, ma adesso devo pensare solamente a giocare più partite possibile. Ho recuperato, posso fare sia il terzino destro che il centrale e spero di mettermi presto a disposizione dell’allenatore. A chi mi ispiro? Potrei fare tanti nomi, almeno un quindicina, da tutti si può imparare qualcosa”.

“E’ un ragazzo eccezionale e un grande professionista. Sono contento che sia con noi – ha detto Rino Foschi che lo ha presentato alla stampa -. Va a completare il nostro organico. In tutto quello che è successo con gli inglesi – ha spiegato Foschi – il giocatore non ha colpe. Gli inglesi hanno lavorato da soli sul mercato. Abbiamo sistemato le ultime cose ed è diventato a tutti gli effetti un giocatore del Palermo ed è giusto che sia con noi”.

Un accenno a Gunnarsson lo ha fatto anche il tecnico Stellone: “Lo abbiamo visto poco perché c’erano dei problemi, ma tutto si è sistemato. Può ricoprire diversi ruoli in difesa. Ha delle buone qualità”.