Partinico: una condanna a 22 anni di carcere per un omicidio durante una rissa

0
63
omicidio a partinico

La corte d’Assise di Palermo ha condannato a 22 anni di reclusione per omicidio e rissa, Francesco Autovino accusato insieme al fratello Giuseppe (che però è deceduto prima della sentenza) di aver ucciso a coltellate Antonio Salvia. I giudici hanno dunque accolto le richieste formulate dai sostituti procuratori Chiara Capoluongo e Giulia Beux.

I fatti accaddero il 22 giugno del 2016 a Partinico, quando si scatenò una rissa in seguito all’incendio della vettura di Autovino, avvenuto qualche giorno prima. Autovino, pensando che il colpevole del rogo fosse Gianluca Rizzo, affrontò il presunto responsabile. Alla lite presero parte pure Giuseppe Autovino e Antonio Salvia, amico di Rizzo. Proprio il 23enne Salvia ebbe la peggio e morì in ospedale qualche ora dopo essere stato ferito. La corte ha disposto risarcimenti alle parti civili, difese dagli avvocati Michele Calantropo, Cinzia Pecoraro e Massimiliano Russo.