Partirà da Palermo la marcia dei sindaci contro i tagli alle ex Province

0
31
tagli alle ex province

La marcia di protesta dei sindaci siciliani contro i tagli alle ex province partirà da Palermo. Dopo la manifestazione di ieri, organizzata dal primo cittadino di Messina Cateno De Luca e alla quale hanno preso parte 73 Comuni del messinese, i sindaci dell’isola si sono dati appuntamento a piazza Indipendenza per il 17 maggio.

I primi cittadini di tutta l’isola manifesteranno “il disagio delle comunità locali a causa della impossibilità delle ex province di erogare servizi” e consegneranno al presidente della Regione Nello Musumeci la soluzione tecnica individuata per risolvere definitivamente i problemi finanziari dei liberi consorzi e città metropolitane della Sicilia. Una soluzione che mira all’approvazione, da parte del Parlamento, delle modifiche normative che consentano alle città metropolitane e ai liberi consorzi di approvare i bilanci pregressi anche in presenza di criticità-squilibri e alla copertura finanziaria per il triennio 2019-2021 utilizzando le somme del Fondo sviluppo e coesione (FSC) per circa 350 milioni di euro.

“In questo momento – sottolinea De Luca – questa è l’unica soluzione praticabile per salvare le città metropolitane e i liberi consorzi siciliani evitando un danno peggiore e irreversibile come la dichiarazione di dissesto”.