Patti: a Montagnareale piromane in manette, sorpreso ad appiccare le fiamme lungo la provinciale 128

0
42

Messina: con l’accusa di incendio boschivo ed evasione dagli arresti domiciliari i carabinieri hanno arrestato a Montagnareale, in provincia di Messina, Teodoro Segreto, 36 anni, sorpreso ad appiccare le fiamme lungo la strada provinciale 128.

In particolare, l’uomo è stato notato dai militari sabato scorso in contrada Coco a bordo di uno scooter a poca distanza da alcuni focolai di piccole dimensioni che a causa delle alte temperature e forte vento sarebbero potuti diventare vasti incendi e interessare tutto il bosco circostante.

Alla vista dei carabinieri il trentaseienne ha tentato di nascondersi ma è stato immediatamente fermato e perquisito. Durante la perquisizione sono stati rinvenuti e sequestrati cinque accendini (due nella tasca dei pantaloni dell’uomo e tre nel bauletto dello scooter), tre bottiglie di plastica con liquido infiammabile e circa 2 grammi di marijuana.

Domati i focolai, l’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida prevista per oggi. Nella tarda mattina di domenica, però, i carabinieri, durante un servizio di controllo del territorio, hanno notato Segreto mentre passeggiava in strada, così per l’uomo sono scattate nuovamente le manette questa volta per evasione dagli arresti domiciliari. (AdnKronos)