Pd nel caos, Teresa Piccione ritira la candidatura per le primarie

0
31
teresa piccione

Teresa Piccione ritira la candidatura alla segreteria regionale del Pd, partito in frantumi. L’annuncio dopo i boatos che ora dopo ora si facevano sempre più concreti. L’ex deputato nazionale, espressione dell’area  Zingaretti e Franceschini ha rinunciato alla competizione del 16 dicembre con un attacco pesantissimo agli avversari interni.

“Quelle di domenica, in Sicilia, saranno le primarie fondative del partito di Renzi e non le primarie del Partito democratico. Per questa ragione ritiro la mia candidatura – afferma la Piccione -. La maggioranza renziana ha impedito lo svolgimento dei congressi dei circoli e delle federazioni provinciali, mortificando il libero dibattito degli iscritti e degli elettori e la loro partecipazione. Non intendo concorrere a false primarie senza regole, soprattutto dopo manifestazioni e segnali evidenti, ed inquietanti, della partecipazione di uomini estranei al Partito democratico, che inquinerebbero irrimediabilmente il risultato elettorale del congresso – ha concluso Teresa Piccione”.

Un duro colpo al Pd che in Sicilia come altrove è impegnato in un durissimo confronto interno dalle conseguenze imprevedibili. Appresa la notizia del ritiro della Piccione, l’attuale segretario regionale Fausto Raciti sta rientrando d’urgenza a Palermo.