Pesi, quattro azzurri alle Olimpiadi di Tokyo

0
5

ROMA (ITALPRESS) – La pesistica azzurra porterà quattro azzurri alle Olimpiadi di Tokyo. La federazione internazionale, infatti, ha annunciato che gli azzurri Nino Pizzolato, Mirko Zanni, Davide Ruiu e Giorgia Bordignon parteciperanno ai Giochi nipponici. Si tratta di un risultatio storico per la Federazione Italiana Pesistica. Il siciliano Pizzolato, che sarà impegnato nella categoria fino a 81 kg, si presenta ai Giochi da campione europeo in carica, terzo nel ranking mondiale. Mirko Zanni gareggerà nella categoria fino a 67 kg, si presenta come quinto atleta nella classifica olimpica ufficiale. Il sardo Davide Ruiu, il più giovane della spedizione italiana con i suoi 20 anni, è 15esimo nel ranking mondiale ma si qualifica per Tokyo in quanto primo europeo oltre i primi otto qualificati d'ufficio. La varesina Giorgia Bordignon, nella categoria fino a 64 kg, è sesta nel ranking olimpico e si presenta alla sua seconda Olimpiade consecutiva. "E' una grandissima soddisfazione – afferma il presidente Fipe Antonio Urso – questo è il risultato di una sinergia tra aspetti organizzativi, tecnici e tattici di una Federazione che ha raggiunto standard elevatissimi: lo dimostra il fatto che tre dei nostri qualificati sono nella top ten e che due possono lottare per una medaglia importante. Oltre all'aspetto numerico dei qualificati, il risultato dimostra la crescita tecnica di tutto il team e della Fipe, diventata un punto di riferimento a livello internazionale. Oggi possiamo affermare di aver creato una scuola internazionale di pesistica olimpica. Un grazie particolare va ovviamente a tutti gli atleti che hanno ottenuto il pass ma anche a tutti coloro che hanno lottato per ottenere la qualificazione; grazie al Direttore Tecnico Sebastiano Corbu, per aver guidato la squadra in questo percorso e a tutti i tecnici; grazie allo staff sanitario, al Consiglio Federale e a tutta la Segreteria, che con un lavoro sinergico quotidiano hanno permesso oggi alla Fipe di poter gioire di questo straordinario risultato, il più importante del quadriennio olimpico". (ITALPRESS). gm/red 12-Giu-21 11:43