Politiche, Romano (Noi con l’Italia): “In Sicilia avremo il 10%” e aderisce anche La Via

0
88

Un partito che unisce le varie anime del centro. E’ questo l’obiettivo di Noi con l’Italia-Udc, la cosiddetta “quarta gamba” del centrodestra. “Un centro che si unisce e che si fa interprete dei valori della tradizione liberale e popolare, in una fase in cui le sirene del populismo, della demagogia e della improvvisazione fanno purtroppo breccia”, ha affermato Saverio Romano, leader di Noi con l’Italia-Udc all’apertura ufficiale della campagna elettorale a Palermo.

“Noi vogliamo invece parlare il linguaggio della responsabilità e della concretezza, consapevoli delle potenzialità del nostro Paese ma anche della necessità di una politica autorevole e competente, che sappia prendere decisioni, disegnare un progetto di sviluppo e guidarlo – ha aggiunto Saverio Romano -. Noi con l’Italia-Udc darà alla coalizione di centrodestra il suo contributo decisivo per la vittoria. Dalla Sicilia parte un appello a tutti i moderati e a chi crede ancora nel valore della partecipazione e del primato della buona politica”.

“La novità di questa campagna elettorale è che ci sono partiti che dovevano essere presenti ma non li abbiamo visti nel cartellone elettorale e partiti che dovevamo essere uniti e invece sono rimasti divisi. Invece la nostra iniziativa politica di Noi con l’Italia – Udc ha messo insieme diversi movimenti accomunati da valori e principi – ha continuato Romano -. Non si tratta di una lista civica nazionale, ma di un vero partito, si propone di essere il punto di riferimento per gli elettori moderati italiani dentro un centrodestra”. Tra gli obiettivi di Noi con l’Italia-Udc raggiungere il 3%. Per il vicepresidente Saverio Romano “in Sicilia la soglia verrà superata ampiamente, arrivando anche al 10% mentre in Italia si attesterà almeno al 6%”.

L’adesione di Giovanni La Via, ex leader di Ncd, costituisce un esempio di riaggregazione di esponenti che provengono dall’area di centro. “Io – ha detto Saverio Romano – potrei fare un elenco lunghissimo di persone che hanno svolto la loro attività politica dentro movimenti che oggi non sono più presenti in questa competizione elettorale o che non si trovano più nel Pd di Renzi e cercano un partito moderato che li possa rappresentare dentro il quale possono fare attività politica – ha spiegato Romano -. La Via è uno di questi esempi. E’ una persona a cui tutti riconoscono capacità, competenza, abnegazione e passione civile”.

E’ intervenuto dal palco del Politeama Multisala l’assessore regionale all’Ambiente e Territorio, Toto Cordaro, che avviando il dibattito della convention ha scandito: “Noi abbiamo stravinto le elezioni regionali come popolari autonomisti e Udc e lo faremo anche a livello nazionale. Vogliamo dare a questo paese risposte diverse dall’annuncismo di Renzi e dai populismi di M5S. Come assessore regionale stiamo dando risposte concrete ai problemi dei siciliani – ha continuato Cordaro -. Ai forestali dico che il servizio antincendio boschivo partirà secondo quanto previsto dalla legge nazionale. Non succederà che 54 milioni di euro vengano persi perché qualcuno non sa redigere un progetto. Ci impegneremo anche sul problema del dissesto idrogeologico. Dalla cattedrale di Agrigento alla spiaggia di Eraclea Minoa stiamo avviando lavori per mitigare il dissesto idrogeologico in Sicilia”.

L’assessore regionale alla Formazione Roberto Lagalla ha descritto Noi con l’Italia – Udc come una formazione politica di centro che ha unito diverse anime come quelle degli autonomisti, dei popolari e di Idea Sicilia. “Noi saremo ancora più forti in Sicilia e riusciremo ad essere più forti in Italia. Per questo dobbiamo impegnarci in questa campagna elettorale. Abbiamo cominciato a lavorare senza false notizie, perché dobbiamo dare ai siciliani risposte serie dal governo. Partirà un censimento per chi ha lavorato nella Formazione e negli sportelli multifunzionali. Entro il 28 febbraio ripartirà il bando della formazione professionale. Ci confrontiamo con le associazioni datoriali e con i sindacati spesso. Ciò che è nuovo è il metodo”.

Anche per l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano Noi con l’Italia – Udc è una formazione politica nuova e importante per governare in Italia. Abbiamo costituito una formazione politica nuova per governare l’Italia. Entro questo mese noi pubblichiamo bandi per le imprese per 234 milioni di euro. Pubblicheremo in gazzetta ufficiale bandi per le imprese turistiche”.

Tra i presenti alla convention per l’apertura della campagna elettorale di Nci-Udc anche Gabriella Carlucci, Antonello Antinoro, Mario Bellavista, Decio Terrana, Fabio Bongiovanni, Massimo Dell’Utri, Ester Bonafede, Doriana Ribaudo, Mariella Ippolito, Maria Pia Costiglione, Mariella Ippolito. (ITALPRESS).