A Ballarò, pusher provano a vendere erba a carabiniere in borghese, in tre finiscono in manette

0
33

Si chiamano Vincenzo Vullo, 23 anni; Francesco Pizzo, 23 anni; Joseph Jideofor Igwe, 19 anni, i tra spacciatori arrestati a Ballarò nel corso di un controllo dei carabinieri. Vullo, già noto alle forze dell’ordine, era  stato sorpreso lo scorso 25 agosto in via Porta di Castro mentre spacciava hashish e marijuana. Il giudice gli aveva imposto l’obbligo di dimora. In questi giorni lo stesso pusher aveva cercato di vendere la droga a due carabinieri in borghese in servizio antidroga.

“Che ti serve? Fumo, erba?”, avrebbe detto ai militari. Vullo è stato bloccato e nel corso della perquisizione sono state trovate dosi di hashish e marijuana. L’arresto e’ stato convalidato e il pusher si trova ai domiciliari. In via Nunzio Nasi, sempre a Ballaro’, i militari hanno sorpreso Pizzo con un piccolo e fornito bazar di droga, tra cui cocaina e marijuana.

L’arresto, nel corso della direttissima, e’ stato convalidato e Pizzo e’ stato condannato a otto mesi di reclusione, pena sospesa, una multa di mille euro ed è stato rimesso in libertà. L’ultimo arresto in via Albergheria, dove è stato sorpreso a spacciare Joseph Jideofor Igwe, nigeriano che avrebbe cercato di nascondere alcune dosi di eroina in una cassa di bottiglie di birra. Nel corso della perquisizione gli sono stati trovati 380 euro. La droga e i soldi sono stati sequestrati e il “pusher” richiuso nel carcere dei Pagliarelli in attesa della convalida. (ANSA).