Ragusa, catturata la bande delle “spaccate”: arrestate cinque persone

0
21

Presa dalla Polizia di Stato di Ragusa la banda delle “spaccate”. Sono cinque le persone finite in carcere, che si aggiungono alle altre otto arrestate nell’ambito di altre due operazioni a maggio e giugno. La Squadra Mobile di Ragusa, guidata dal vicequestore aggiunto Antonino Ciavola, insieme ai Commissariati di Comiso e Vittoria, ha raccolto “fonti di prova su 32 gravissimi fatti reato tra spaccate, furti di auto e rapine”.

Secondo l’accusa, la banda rubava auto vecchie, ma soprattutto robuste, per poi usarle come teste di ‘ariete’ per sfondare delle vetrine da rapinare. La banda è riuscita a compiere anche 8 spaccate in una notte, spesso per accaparrarsi pochi spiccioli a fronte di ingenti danni alle strutture commerciali (fino a 20.000 euro solo per ripristinare gli infissi). I furti sono stati consumati su tutto il territorio ibleo, nessun comune è stato risparmiato, ma la base di partenza ed arrivo della banda era sempre Vittoria.

Alcuni degli autori dei furti si trovavano agli arresti domiciliari ed uscivano da casa per consumare altri reati. La Procura della Repubblica ha tempestivamente richiesto la misura cautelare al Giudice per le Indagini Preliminari che ha disposto il carcere così da bloccare la banda già a maggio. Gli investigatori della Polizia di Stato hanno continuato le indagini risalendo all’identità di tutti i membri oggi tratti in arresto, effettuando nel totale ben 13 catture.