Ramacca: scontro tra due auto sulla Catania – Gela, due morti e tra i feriti anche una donna incinta

0
137

Due persone sono morte e cinque sono rimaste ferite in uno scontro frontale tra due auto avvenuto a Ramacca, nel Catanese, al 45,300 circa della Ss 417, nella notte tra sabato e domenica poco dopo le due. Le vittime sono, Teresa Di Caudo, 27 anni, di Caltagirone, e il suo compagno Vincenzo Grosso, 29 anni, originario di Grammichele, che lasciano un bambino di un anno.

Sul posto sono arrivati 118 e carabinieri della compagnia di Palagonia, coordinati dalla Procura di Caltagirone. E’ stato necessario anche l’intervento dei Vigili del fuoco di Catania per estrarre dalle lamiere i feriti e le persone che hanno perso la vita. Il personale dell’Anas è intervenuto per deviare il traffico sulla Ss 285, Catania-Caltagirone. I feriti sono stati trasportati all’ospedale Gravina di Caltagirone e all’ospedale Vittorio Emanuele di Catania. Sono intervenuti i carabinieri.

Secondo la prima ricostruzione a scontrarsi – sulla Catania-Gela in zona Innarello – sono state una Nissan Micra, con a bordo cinque persone (tre le quali le due vittime), e una Mercedes di grossa cilindrata con due persone a bordo. In una delle due auto viaggiava una donna incinta, rimasta gravemente ferita, ricoverata in prognosi riservata a Catania.

La dinamica dell’indiente è al vaglio dei carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Palagonia, che assieme ai carabinieri della Stazione di Ramacca, hanno compiuto i rilievi. La Catania-Gela è una della strade più pericolose di Sicilia, negli anni ha fatto diverse vittime. La notizia della morte di Teresa e Vincenzo si è presto diffusa a Caltagirone e a Grammichele, paese d’origine di Vincenzo Grosso. Sul profilo social di Teresa, i commenti degli amici della coppia. “Non ho parole, Rip”, uno dei commenti. “Sei sempre una parte del mio cuore, riposate in pace ragazzi”, scrive un’altra amica di Teresa sotto una foto che la ritrae con Vincenzo.