Reagiscono ad un controllo, due rumeni finiscono in manette

0
15
scomparsi a caccamo

Due rumeni reagiscono ai carabinieri e vengono arrestati. Infastiditi del controllo i due hanno prima minacciato e poi aggredito i militari dell’Arma. E’ accaduto a Licata,  dove i carabinieri hanno arrestato Gheorghe Bogdan Tanase, 19 anni, e Neculai Tanase, 22 anni, che dovranno rispondere di minaccia, violenza, resistenza e oltraggio a un pubblico ufficiale e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale.

Durante un servizio di controllo del territorio i militari hanno notato i due giovani mentre strattonavano una loro connazionale 20enne. Intervenuti per accertare la loro identità sono stati dapprima minacciati e insultati e successivamente aggrediti a calci e pugni. Dopo essere stati immobilizzati e riportati alla calma sono stati arrestati e condotti nelle camere di sicurezza della caserma dei carabinieri in attesa dell’udienza di convalida.