Reti ed emozioni, tra Sassuolo e Torino finisce 3-3

0
4

In gol anche Belotti e Caputo, granata subiscono la rimonta nel finale REGGIO EMILIA (ITALPRESS) – Il Torino fa e disfa, il Sassuolo non muore mai ed è la solita macchina da gol. Nella nebbia del Mapei Stadium di Reggio Emilia, la squadra di Giampaolo fallisce l'appuntamento con la prima vittoria stagionale e viene rimontata dal 3-1 al 3-3 dalla seconda forza della Serie A. Gli uomini di De Zerbi gestiscono il possesso palla ma le migliori occasioni sono per i granata sin dalle prime battute. Consigli è costretto agli straordinari prima con un grande intervento su Verdi e poi con il bel riflesso su Meité ma al 33' il Torino passa in vantaggio. Vojvoda crossa dalla destra, Chiriches buca e Linetty non sbaglia da pochi passi insaccando il primo gol del campionato che porta una firma diversa da capitan Belotti. Il Sassuolo non riesce a scuotersi e per Sirigu non corre alcun brivido prima del duplice fischio dell'arbitro Guida della sezione di Torre Annunziata. In avvio di ripresa il match resta vivace: Chiriches non riesce a farsi perdonare e manca una ghiotta pallagol, dall'altro lato il Torino continua a costruire ma deve fare sempre i conti con un Consigli in stato di grazia. Il portiere di casa dice di no a Belotti e nuovamente in uscita su Verdi. De Zerbi getta nella mischia Boga, ai primi minuti stagionali dopo la lunga positività al coronavirus, ed è proprio l'ex Chelsea a mancare l'appuntamento col gol al 69' dopo l'uscita a vuoto di Sirigu. Il pari è solamente rinviato di qualche secondo: al 71' Djuricic trova l'1-1 col tacco sul cross del subentrato Muldur sporcato da Lyanco. Quando il Toro sembra poter sprofondare nel vortice di insicurezze è Belotti a prendere per mano i suoi: al 77', di forza, resiste alla trattenuta di un ingenuo Chiriches e riporta i granata in vantaggio, due minuti più tardi veste i panni dell'assist man e premia la sgroppata di Lukic, che con un gran diagonale cala il tris. Guai, però, a dar per sconfitto troppo presto il Sassuolo: tra 84' e 85' i neroverdi pareggiano clamorosamente prima con un eurogol da una trentina di metri di Chiriches, poi con il guizzo del solito Caputo, convalidato dopo un lungo check. Nei 7' di recupero concessi da Guida i padroni di casa proseguono l'assedio ma non riescono ad acciuffare il secondo 4-3 consecutivo. (ITALPRESS). spf/mc/red 23-Ott-20 22:46