Rifiuti: a Palermo intesa tra Comune e Rap per raccolta differenziata

0
13

Siglato a Palermo un protocollo d’intesa tra Comune e Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo siciliano, per l’avvio della progettazione degli interventi relativi all’implementazione a largo raggio del sistema di raccolta differenziata. Il protocollo nasce per potere rispettare i tempi ristretti previsti dal Programma React-Eu, Pon Metro e Fondi Fas per accedere ai finanziamenti sovracomunali.

Nel documento viene dato mandato a Rap di elaborare i progetti e consentire ai Rup, già nominati dall’amministrazione comunale, di rispettare i termini che sono calendarizzati per non perdere i finanziamenti. Questo strumento finanziario consentirà di realizzare l’impianto per il trattamento dei rifiuti ingombranti, a Bellolampo, per un importo complessivo di 8.200 milioni di euro e un consistente intervento mirato a potenziare la raccolta differenziata porta a porta per un importo complessivo di 40 milioni, con l’acquisto di automezzi a biometano, attrezzature, realizzazioni di isole ecologiche e di altri Ccr.

“Con l’avvio di questo progetto con tempi relativamente brevi, in totale sintonia tra amministrazione comunale e Rap – dicono l’assessore Sergio Marino e l’amministratore unico Maurizio Miliziano – otterremo una prima parte di un consistente finanziamento, che ci consentirà di dare una svolta. Sulla base delle direttive fornite dal sindaco, le prossime aree che saranno interessate alla raccolta differenziata sono le borgate marinare di Mondello e Sferracavallo, l’Arenella, l’Acquasanta, San Lorenzo e Tommaso Natale. Stiamo facendo la nostra parte ma per l’attuazione degli obiettivi è indispensabile la collaborazione di tutti i cittadini per un conferimento corretto dei rifiuti, e pertanto confidiamo in loro”.